Mostra Modigliani, raggiunti 100mila visitatori. E l'ultimo weekend è già (quasi) sold out

Anche Vittorio Sgarbi al Museo della Città per l'esposizione dedicata all'artista livornese. Superate le 100mila presenza, ma il successo dell'evento divide ancora il consiglio comunale

Il sindaco Luca Salvetti con Costanza Bonacci, visitatrice numero 100mila della mostra di Modigliani

Caccia agli ultimi biglietti per la mostra "Modigliani e l'avventura di Montparnasse" che, a distanza di poco più di tre mesi dall'inaugurazione, chiuderà i battenti domenica prossima 16 febbraio. Un weekend praticamente già sold out - esauriti gli ingressi per sabato 15, ancora pochissimi tagliandi (quasi tutti nelle ore serali) per venerdì e domenica - anticipato, giovedì 13 febbraio, dalla visita numero 100mila. Evento che, oltre a rimarcare il successo relativo alle presenze, è stato festeggiato dal sindaco di Livorno Luca Salvetti con la consegna alla "speciale" visitatrice (Costanza Bonacci, 30 anni di Livorno, nella foto in apertura) di una pergamena ricordo, del catalogo della mostra, di un manifesto e del francobollo commemorativo che lo Stato italiano ha dedicato ad Amedeo Modigliani, nel centenario della sua scomparsa.

Mostra Modigliani, apertura straordinaria il 17 febbraio

Se il pubblico - tra cui, in ultimo, anche il critico d'arte Vittorio Sgarbi - ha dunque risposto in maniera entusiasta in termini di partecipazione, come del resto fotografano i numeri sulle presenze, sarà soltanto l'analisi tra costi e incassi a decretarne l'eventuale successo finanziario. Argomento che, fin dall'annuncio del ritorno di Modigliani nella sua città, aveva fatto alzare gli scudi alle opposizioni, critiche nei confronti di un evento a loro avviso oneroso e sul quale, successivamente, sono stati chiesti chiarimenti, anche con un esposto alla Corte dei Conti, circa le modalità di pagamento all'Institut Restellini. Chiarimenti richiesti in consiglio comunale dal gruppo M5s e che ieri 13 febbraio hanno riacceso le polemiche in aula, fino alla sospensione temporanea decisa dal presidente Pietro Caruso per evitare il degenero della discussione. 

Costanza Bonacci 100000 visitatrice modigliani (2)

Mostra Modigliani, polemica in aula, Caruso sospende il Consiglio

Il tutto, a seguito di un intervento della capogruppo pentastellata Stella Sorgente, in cui si richiedevano alla giunta delucidazioni sulle operazioni finanziarie legate alla mostra in virtù anche delle notizie apparse in questi giorni sulla stampa circa l'indagine della Crote dei Conti. Se Andrea Romiti (Fratelli d'Italia) ha spiegato di aver presentato l'esposto semplicemente per la trasparenza di un'operazione eseguita all'estero, dicendosi comunque felice qualora fosse tutto regolare, il capogruppo del Pd, Paolo Fenzi, ha nutrito dubbi sulla sincerità di tanta felicità, considerato l'ostracismo di una parte delle opposizioni all'esposizione al Museo della Città. "Sentite gli albergatori se sono contenti - ha quindi preso parte alla discussione Costanza Vaccaro (Lega) - che si sono trovati la tassa di soggiorno aumentata del 70%. Sicuramente raggiungerete le 100mila presenze, avete invitato anche gli asili e fatto una pubblicità che nemmeno per un evento mondiale. Ma se gli incassi danno ragione a voi, chiediamo l'abrogazione dell'aumento della tassa di soggiorno. Se è stata una mostra di successo, non capiamo perché la debbano pagare alcune categorie di lavoratori".

Museo Fattori, pochi visitatori nonostante Modigliani. Lenzi: "Progetti per valorizzarlo"

Una seduta animata andata avanti tra continui richiami del presidente Pietro Caruso.  "Vi state arrampicando sugli specchi - le parole della consigliera di Casa Livorno, Cinzia Simoni -, quelli sulla pubblicità sono discorsi sul nulla. Quando dite 'raggiungerete' si capisce che vi rode: non è l'amministrazione a raggiungere i 100mila visitatori, ma la città di Livorno". Quindi le risposte dell'amministrazione: "Siamo certi della correttezza fiscale, formale e giuridica - ha spiegato l'assessore al bilancio, Viola Ferroni -, una volta chiusa la mostra avremo modo di fare precisazioni su numeri tirati un po' a caso, a partire dalla tassa di soggiorno che non grava sui cittadini livornesi e che non è aumentata affatto del 70%".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Con i biglietti e lo sponsor abbiamo pagato la mostra, con gli incassi dello lo shop e i cataloghi il lavoro di cinquanta ragazzi - ha aggiunto il sindaco di Livorno, Luca Salvetti -. Vorrei rispondere tecnicamente ma sono stato stuzzicato e inizio dai 100mila visitatori che festeggeremo oggi. Forse a quei biglietti ne manca uno, quello di chi ha presentato l'esposto sui conti, che anche ieri ha visitato la mostra con Sgarbi senza passare dalla biglietteria". Basta questo per rialimentare il rumore in aula: "Basta, sospendo la seduta", la decisione finale di Caruso che, dopo 5 minuti, riprenderà i lavori del Consiglio con la spiegazione tecnica del sindaco.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, un morto a Cecina e 35 nuovi casi tra Livorno e provincia: il bollettino di lunedì 30 marzo

  • Coronavirus, lo studio: Toscana ultima regione italiana a fermare la diffusione dei contagi

  • Coronavirus Livorno, 3 morti e 9 nuovi positivi tra città e provincia: il bollettino di sabato 4 aprile

  • Coronavirus Livorno, ecco come richiedere il buono spesa. Salvetti: "Disponibile per il weekend"

  • Coronavirus, traffico di gente in via Cairoli ripreso da un autista "sceriffo". Video

  • Coronavirus, un morto a Vada e 15 nuovi positivi tra Livorno e provincia: il bollettino di mercoledì 1 aprile

Torna su
LivornoToday è in caricamento