Sardine livornesi a Firenze: "Meglio un pisano in casa che Salvini all'uscio". Foto

L'ironia dei manifestanti portata nel capoluogo regionale. E in 500 si trovano a Livorno cantando Bella Ciao in piazza della Repubblica

Nella giornata toscana di Matteo Salvini, impegnato sabato 30 novembre prima all'Elba e poi a Firenze, le sardine si erano date appuntamento in diverse piazze delle regione per manifestare il proprio anti populismo in nome dei valori della Costituzione e dei diritti civili. Circa 300 le persone a Portoferraio a parlare di accoglienza e solidarietà, più o meno il doppio quelle che si sono ritrovate a Livorno, in piazza della Repubblica, senza bandiere o simboli politici ma insieme a cantare Bella Ciao e "fascisti, carogne, tornate nelle fogne".

Molte di più le sardine a Firenze, dove i manifestanti si erano dati appuntamento da giorni. Presenti anche le 'triglie livornesi' che si sono fatte distinguere per la consueta ironia: dal "ridateci i vaini" al "Meglio un pisano in casa che un Salvini all'uscio", i cartelli livornesi sono stati tra i più apprezzati dalla piazza fiorentina. Mentre dal palco elbano il leader della Lega rispondeva con altrettanta ironia.

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Variante Aurelia, auto perde il controllo e si ribalta: due feriti, traffico in tilt

  • Marina di Castagneto, maxi rissa in discoteca: "Delinquenti fuori controllo, aggredite anche le ragazze"

  • Salvini contro il Vernacoliere, Mario Cardinali: "Stiamo andando verso il cattofascismo"

  • I mercatini di Natale a Livorno e provincia: il calendario degli appuntamenti per il 2019

  • Salvini all'Elba e a Firenze, mobilitazione delle "Sardine" anche a Livorno con un flash mob il 30 novembre

  • Sardine livornesi a Firenze: "Meglio un pisano in casa che Salvini all'uscio". Foto

Torna su
LivornoToday è in caricamento