Toscana Pride 2020, a Livorno il 20 giugno sfila l'orgoglio Lgbtqia+: "Dobbiamo vivere come persone libere"

Dopo Pisa, toccherà alla nostra città ospitare la manifestazione che esalta la diversità delle culture basate su sessualità e identità di genere rivendicandone i diritti

(foto Toscana Pride - Francesca Gimelli)

Sarà Livorno, sabato 20 giugno, a ospitare l'edizione 2020 del Toscana Pride. Ad annunciarlo sono stati gli organizzatori della manifestazione  Lgbtqia+ (Lesbiche, gay, bisessuali, transgender, queer, intersessuali, asessuali) che esalta la diversità delle culture basate su sessualità e identità di genere rivendicandone i diritti. La nostra città è stata scelta dopo i successi delle edizioni di Firenze (2016), Arezzo (2017), Siena (2018) e Pisa (2019).  

Il Comune di Livorno aderisce al Toscana Pride: ecco la prima delibera della giunta Salvetti

Toscana Pride a Livorno il 20 giugno, gli organizzatori: "Nessuno deve sentirsi isolato"

Un indizio che Livorno fosse tra le città papabili a ospitare la manifestazione era stato dato direttamente dalla pagina Facebook del Toscana Pride che in un post, in merito alla città prescelta, aveva scritto: "Preparate il costume, quest'anno andiamo al mare". Poi alle 11.30 l'annuncio: "Livorno è stata scelta come città per ospitare il Toscana Pride 2020. Quest'anno si combatte una nuova grande battaglia di civiltà: l'approvazione di una legge contro le discriminazioni per orientamento sessuale e identità di genere. L'omo-lesbo-bi-transfobia esiste e non è più un fatto isolato, riguarda la quotidianità di tantissime persone che si ritrovano ad avere paura e a non sentirsi al sicuro nelle loro case, nei locali che frequentano, nelle strade delle loro città. Noi crediamo che le persone Lgbtqia+ abbiano il diritto di vivere da persone libere, godendosi i propri amori alla luce del sole. Non è un Paese civile quello in cui si è lasciati da soli e da sole contro chi utilizza l'odio come linguaggio e la violenza come pratica. I Pride servono anche a questo, a sentirsi parte di una comunità resistente che si impegna nella costruzione di un mondo senza discriminazioni. E il Toscana Pride è oggi più che mai, la casa di tutte e di tutti". 

Toscana Pride 2019: in 20mila a Pisa. Video

Come aderire al Toscana Pride 2020

Il Toscana Pride è nato da un percorso politico intrapreso quattro anni fa da un'ampia rete di associazioni toscane che oggi compongono il Comitato promotore: Agedo Toscana, Arcigay Arezzo, Chimera Arcobaleno, Arcigay Livorno, Led Libertà e diritti, Arcigay Siena "Movimento pansessuale”, Azione gay e lesbica (Firenze), Collettivo asessuale Carrodibuoi, Associazione consultorio transgenere (Torre del Lago), Famiglie arcobaleno (Toscana), Ireos comunità queer autogestita (Firenze), LuccAut (Lucca), Pinkriot arcigay Pisa, Polis aperta e Rete genitori Rainbow.  Si può aderire al Toscana Pride scrivendo a: adesioni@toscanapride.eu e sostenere l'evento tramite bonifico sul conto corrente IT 25P0 3069 0960 6100 0001 50545 (Banca Intesa). Intestato a: Toscana Pride.

(foto Toscana Pride - Francesca Gimelli)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Interporto Guasticce, gravissimo operaio 23enne schiacciato da una cassa pesante quattro quintali

  • Venturina, cade dalle scale di casa e precipita per oltre tre metri: grave 45enne

  • Palazzo Grande, nei fondi dell'ex bar Dolly arriva il Surfer Joe: apertura ad aprile

  • Investite mentre attraversano sulle strisce in via Torino: ferite due ragazze

  • Tragedia nel Siracusano, precipita aereo leggero: morti pilota e giovane allievo

  • Fa inversione a U sul viale Italia e con l'auto centra uno scooter: feriti due trentenni

Torna su
LivornoToday è in caricamento