Pelle sensibile: i cinque errori da evitare nella beauty routine

Scopriamo come prendersi cura della propria cute nella maniera più adeguata, evitando così arrossamenti ed irritazioni

Nel caso in cui si abbia una pelle sensibile, occorre prestare una particolare attenzione nella propria beauty routine. Questa, infatti, tende ad irritarsi facilmente ed è maggiormente predisposta a reagire negativamente al contatto con agenti fisici e chimici. La cute sensibile, inoltre, è soggetta ad uno sviluppo precode di rughe ed altri inestetismi, con alcuni errori che rischiano di peggiorare ulteriormente la situazione.

La pelle sensibile, il più delle volte, è di natura ereditaria, ma anche una cute "normale", nel corso degli anni, può divenire sensibile, a prescindere dalla genetica. Sono infatti moltissimi gli elementi che concorrono a formarla, quali sole, vento, sbalzi termici, applicazioni di prodotti cosmetici aggressivi, stress, fumo, alcol e una dieta non equilibrata.

La pelle delicata, dunque, richiede una serie di cure mirate e specifiche, evitando alcuni errori. Vediamo quali. 

  1. Non fare dei test prima di introdurre nuovi prodotti

Chi ha la pelle sensibile deve fare molta attenzione quando inizia ad usare prodotti nuovi, anche se formulati specificatamente per questo problema: una buona abitudine, da seguire sempre, è quella di fare un test in una zona del corpo piccola e circoscritta, come può essere il collo oppure la parte interna del polso, e controllare la reazione al prodotto.
Il collo, in realtà, è la zona ideale per verificare la compatibilità, in quanto qui la pelle è meno spessa e per questo più reattiva: se il prodotto risulterà tollerato in questa zona, potrà essere applicato anche sul viso, senza rischi di reazioni allergiche o altri spiacevoli inconvenienti.

  1. Non fare attenzione al nichel

Il nichel è uno dei responsabili principali di irritazioni e arrossamenti cutanei e si trova praticamente ovunque, dai gioielli alle cerniere, fino ai cosmetici e ai prodotti per capelli. Gli sfoghi cutanei da contatto diretto sono la forma più frequente con cui si evidenzia l'allergia al nichel: è importante quindi evitare di indossare bijoux o accessori che potrebbero irritare maggiormente la pelle.

  1. Non prestare attenzione ai prodotti utilizzati

Utilizzare prodotti non in linea con le esigenze della propria pelle è un errore molto comune, che comporta principalmente un problema di idratazione: o troppa o troppo poca. Per riuscire a individuare i prodotti beauty appropriati, è bene iniziare individuando il proprio tipo di pelle:

  • per la cute grassa è necessario optare per gel e fluidi leggeri sebo equilibranti, che idratano e, allo stesso tempo, opacizzano.
  • Se la pelle è secca, va nutrita con creme dalla texture corposa, che impediscano il più possibile la dispersione dei liquidi e l'impoverimento del film idrolipidico; da evitare, invece, i detergenti schiumogeni ad acqua.
  • La pelle sensibile necessita di prodotti dalle formulazioni lenitive e delicate.
  • Per la pelle normale, infine, è bene scegliere i prodotti cosmetici in base al clima: più leggeri in estate, più consistenti in inverno.
  1. Andare a dormire senza struccarsi

Si tratta di un'abitudine molto dannosa, che comporta una serie di problematiche, tra cui quella di causare una pelle sempre più spenta e opaca e l'insorgenza, o l'aumento, di pori dilatati e impurità, compresi acne e brufoletti. Inoltre, l'abitudine di non struccarsi la sera porta alla formazione di irritazioni, arrossamenti e progressive rughette sul contorno labbra e occhi, oltre a seccare la pelle e velocizzarne l'invecchiamento. 

  1. Esfoliare troppo

L'esfoliazione è sicuramente un momento importante della propria beauty routine, ma se si soffre di pelle sensibile può essere un'arma a doppio taglio: se da un lato fare un bello scrub al viso pulisce la pelle e libera i pori, esagerare con questa pratica può infatti portare la pelle a produrre più sebo, favorendo così la formazione di imperfezioni, o a una sensibilizzazione ulteriore, che si manifesta con infiammazioni e arrossamenti.
Per evitare di sbagliare, è importante prediligere il gommage allo scrub, meglio se con microsfere, da eseguire una volta alla settimana se la pelle è normale o secca e due se, invece, tende al grasso.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trovato topo in una trappola, l'Asl chiude il laboratorio di pasticceria Piccoli Piaceri

  • Trovato in overdose nel bagno di un locale, 30enne salvato dal medico del 118

  • Salvini contro il Vernacoliere, Mario Cardinali: "Stiamo andando verso il cattofascismo"

  • Chiude l'Oviesse alle Fonti del Corallo. Il sindacato: "Lavoratrici ricollocate in altri punti vendita"

  • Terremoto di magnitudo 4,5 in Toscana, la scossa avvertita anche a Livorno

  • I mercatini di Natale a Livorno e provincia: il calendario degli appuntamenti per il 2019

Torna su
LivornoToday è in caricamento