Sabbia in casa: come liberarsene

D'estate è uno dei principali problemi con cui devono fare i conti i livornesi all'interno delle proprie abitazioni. Bastano però alcuni semplici accorgimenti per porvi rimedio

D'estate, uno dei maggiori problemi con cui devono fare i conti i livornesi, soprattutto coloro che allo scoglio preferiscono la spiaggia, è la presenza di sabbia in casa. Sì, perché dopo giornate trascorse in riva al mare, è facilissimo trasportare fino all'interno delle proprie abitazioni residui di rena. Niente paura però: esistono semplici trucchetti che vi permetteranno di eliminare rapidamente questo inconveniente.

Togliere la sabbia dai mobili

La sabbia tende a depositarsi anche sui mobili. Per eliminarla in maniera definitiva, occorre pulirli in maniera approfondita almeno una volta alla settimana. Il metodo maggiormente consigliabile è quello di partire dalla parte alta dei mobili per poi spostarsi verso il basso. Inoltre è meglio assicurarsi che la sabbia sia asciutta ed utilizzare un panno morbido: i granelli possono infatti graffiare le superfici, quindi meglio procedere con prudenza. Per eliminare ogni residuo, si può utilizzare un aspirapolvere.

Togliere la sabbia dai divani

Anche i divani e le poltrone possono sporcarsi con la sabbia che entra in casa di ritorno dal mare. In questo caso, la prima cosa da fare è sbattere i cuscini per togliere l'eccesso. Successivamente passeremo nella struttura e nelle pieghe l'aspirapolvere o l'aspirabriciole, in modo da rimuovere ogni granello.

Pulire la casa prima delle vacanze: i consigli utili

Togliere la sabbia dal pavimento

Per rimuovere la sabbia dal pavimento, il metodo più rapido ed efficace è costituito dall'utilizzo di aspirapolvere o di robot, in grado di arrivare in ogni angolo dell'abitazione.

Per creare un ambiente pulito e igienizzato, soprattutto se in casa ci sono bambini, potete ricorrere anche alla lavapavimenti a motore. In questo modo, in poco tempo avrete la casa pulita e disinfettata.

Come pulire l'esterno dalla salsedine

Dobbiamo poi preoccuparci anche della pulizia dell'esterno della casa, spesso soggetto alle incrostazioni di salsedine.

Ringhiere. Per eliminare la salsedine dalle inferriate, bisogna rimuovere la polvere e la sabbia con un panno umido. Nel caso in cui ci siano incrostazioni, meglio passare una paglietta di ferro immersa in una soluzione di acqua calda e sgrassatore. Per eliminare ogni residuo si può poi passare un panno umido.

Infissi. Analogo procedimento può essere utilizzato sugli infissi. Il mix di acqua calda e sgrassatore rimuoverà infatti ogni macchia di salsedine. Se questi sono in legno, meglio utilizzare un detergente specifico, ideale per lucidarlo e proteggere la superficie.

Vetri. Sui vetri, la presenza della salsedine appare evidente:per eliminarla e avere un risultato brillante, si deve preparare una soluzione composta da acqua tiepida, detersivo per i piatti e limone. Una volta immersa la spugna nel detersivo, possiamo passarla sul vetro e con un panno umido possiamo rimuovere l'eccesso.

Tavoli e sedie. Se sono in plastica o resina, basta spruzzare lo sgrassatore, lasciarlo agire per alcuni minuti e passare un panno umido per eliminare lo sporco. Se invece sono in legno, prima bisogna rimuovere la polvere con un panno umido, poi dobbiamo diluire il detergente per legno in una bacinella d'acqua, pulire con una spugna morbida ed infine asciugare con un panno.

Prodotti online per rimuovere sabbia e salsedine

Aspirabriciole 

Aspirapolvere

Detergente legno

Panno microfibra

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bonus facciata: come ottenere il 90% di rimborso

  • Pulizia termosifoni, i consigli per garantirne un adeguato funzionamento

  • Arredamento vegano: idee e consigli per la propria casa

  • Scambio case: come viaggiare risparmiando

  • Nuove finestre: come ottenere le detrazioni fiscali

Torna su
LivornoToday è in caricamento