Natale, come risparmiare in bolletta

Tra ricchi pasti e addobbi luminosi, il consumo energetico subisce un'impennata durante le feste. Vediamo come ridurre gli sprechi

A Natale, la casa si riempie di addobbi e di luci. Se da un lato questo riesce a creare un'atmosfera magica, dall'altro ciò si tramuta in bollette spesso salate. Per evitare questa spiacevole conseguenza, si possono prendere alcuni accorgimenti. Vediamo quali.

Luci

Anche se avete già tutte le luci per l'albero e per l'esterno e alcune devono essere cambiate o rinnovate, meglio se acquistate quelle a led. Molto più luminose delle classiche grazie ai toni sul blu, riescono a risparmiare fino al 90% rispetto a quelle ad incandescenza. Leggermente più costose se confrontate con le tradizionali, non solo durano di più, ma consumano decisamente di meno.

Se non dovete rinnovare le luci, potete limitare il loro utilizzo con candele. Disponibili in forme e grandezze diverse, potete scegliere anche quelle profumate che ricordano i classici aromi natalizi.

Bollette e consumi, come risparmiare in inverno

Le decorazioni natalizie sono belle e creano un ambiente incantato, soprattutto se in casa ci sono bambini. Questo non vuol dire accendere le luci tutto il giorno. Con l'illuminazione naturale le luci non avranno lo stesso effetto.

Se siete particolarmente distratti e rischiate di lasciarle accese tutto il giorno, allora potete acquistare un sistema di controllo da remoto o un timer su cui impostare l'orario di accensione e spegnimento.

Durante le serate casalinghe, si può scegliere di usare le luci di Natale come fonte di illuminazione, spegnendo così le lampade. Infatti, se numerose, possono diffondere una luce forte in tutta la stanza.

In alternativa, se avete un camino o la stufa a pellet, a sostegno degli addobbi luminosi potete sfruttare la luce che viene da questo sistema di riscaldamento.

Gas

Durante il periodo di Natale, pranzi e cene sono all'ordine del giorno, quindi passiamo molto tempo dietro ai fornelli con gli elettrodomestici in funzione. Per risparmiare, potete scegliere di usare il il forno per le preparazioni grandi e che hanno bisogno di più tempo di cottura, mentre quello a microonde se dovete scaldare una pietanza.

Inoltre, meglio coprire le pentole con i coperchi, in questo modo cuoceranno prima e il consumo di gas sarà dimezzato.

Durante il pranzo o la cena, complici anche gli abiti più pesanti, la vicinanza tra i commensali crea un naturale aumento della temperatura. Ciò rende possibile abbassare il termostato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nel caso di riscaldamento centralizzato, visto che la maggiorate della giornata si passerà attorno al tavolo, meglio azionare solo quello presente nella stanza in cui ricevete gli ospiti e spegnerlo nel resto delle camere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

Torna su
LivornoToday è in caricamento