Allerta meteo, allarme arancione per mercoledì 10 luglio: scuole, ludoteche e centri estivi rimarranno chiusi

Forti piogge e rischio idrogeologico, l'allarme scatterà dalla mezzanotte di martedì 9 luglio: ordinanza d'urgenza del sindaco per tutelare la sicurezza della cittadinanza

La sala operativa unificata della protezione civile della Toscana ha diramato un'allerta meteo arancione per tutta la giornata di mercoledì 10 luglio, a partire già dalla mezzanotte, a causa di forti temporali e di un conseguente elevato rischio idrogeologico. Particolare attenzione per il sud della Toscana e l'arcipelago (provincia di Livorno compresa): i temporali sono previsti in tutta la regione e, soprattutto durante la notte, potranno divenire di forte intensità. I fenomeni più violenti sono attesi sulle zone centro meridionali e sull'arcipelago. Possibili anche forti colpi di vento e grandinate. Il miglioramento delle condizioni meteo è previsto dalla tarda mattinata di mercoledì. 

Aggiornamento meteo in temporeale

Scuole, ludoteche e centri estivi rimarranno chiusi: l'ordinanza del sindaco

In virtù della situazione critica, nel tardo pomeriggio di martedì 9 luglio il sindaco di Livorno, Luca Salvetti, ha emesso un'ordinanza d'urgenza che prevede la chiusura di tutte le scuole, di ogni ordine e grado, delle ludoteche comunali e dei centri estivi gestiti dall'amministrazione. Una situazione, per quanto riguarda le scuole ancora impegnate con gli esami di maturità, che comporterà inevitabili slittamenti nel calendario di alcuni maturandi ancora prese con gli orali.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I consigli in caso di allerta meteo arancione

  • Seguire le indicazioni dell'autorità di protezione civile locale (Comune) e i canali informativi della viabilità, nonché sull'evoluzione delle condizioni meteo tramite radio, Tv, siti web istituzionali.
  • Prestare la massima attenzione negli attraversamenti dei corsi d'acqua (ponti)e delle zone depresse (sottopassi stradali, zone di bonifica), evitare i guadi.
  • Non sostare nelle zone circostanti gli alvei dei corsi d'acqua, stare lontani dagli argini.
  • Mettersi in viaggio in auto o moto solo se necessario, procedendo a velocità ridotta e prestando comunque la massima attenzione alla presenza di detriti o di allagamenti in strada in particolare nei tratti montani esposti a frane, caduta massi e vicino ai corsi d'acqua o altri tratti soggetti ad allagamento.
  • Non attraversare con l'auto zone allagate, anche pochi centimetri possono farti perdere il controllo del veicolo o causarne lo spegnimento, rischi di rimanere intrappolato.
  • Non camminare in zone allagate anche se apparentemente con poca acqua in quanto potrebbero esserci tombini aperti o buche.
  • Avvisare i Vigili del Fuoco (115) se si notano possibili condizioni di pericolo se la tua abitazione si trova in una zona soggetta ad alluvione. 
  • Non sostare in cantine e nei locali seminterrati potenzialmente allagabili, salire piani alti senza usare l'ascensore.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, un morto a Cecina e 35 nuovi casi tra Livorno e provincia: il bollettino di lunedì 30 marzo

  • Coronavirus, lo studio: Toscana ultima regione italiana a fermare la diffusione dei contagi

  • Coronavirus, tre morti e 16 nuovi positivi tra Livorno e provincia: il bollettino di domenica 29 marzo

  • Dall'alluvione alla lotta contro il Coronavirus: nel video "La forza di Livorno" si racconta come lotta la città

  • Coronavirus Livorno, 3 morti e 9 nuovi positivi tra città e provincia: il bollettino di sabato 4 aprile

  • Coronavirus Livorno, ecco come richiedere il buono spesa. Salvetti: "Disponibile per il weekend"

Torna su
LivornoToday è in caricamento