Alluvione, la fiaccolata in ricordo delle vittime lungo le zone più colpite

I presenti che hanno ripercorso i luoghi maggiormente devastati dalla calamità: in testa il sindaco Luca Salvetti

Si sono dati appuntamento alle 21 in via Grotta delle Fate e da lì hanno marciato silenziosamente fino ai Tre Ponti passando per l'Apparizione e il Parco del Rio Ardenza. In centinaia hanno preso parte alla fiaccolata in memoria delle vittime dell'alluvione che si è svolta nella sera del 10 settembre a due anni esatti da quel tragico evento che sconvolse la vita di tutta una città. In testa il sindaco Luca Salvetti con accanto il consigliere regionale Francesco Gazzetti. Insieme a loro il presidente del consiglio comunale Pietro Caruso (in rappresentanza anche della Provincia), il vicepresidente Gianluca Di Liberti, i membri della giunta, i consiglieri comunali e numerose associazioni.

Ma c'erano anche, e soprattutto, loro: i livornesi. Loro che sono stati duramente colpiti dall'alluvione, che hanno perso case, amici e parenti. Loro che, nonostante tutto, hanno trovato la forza di rialzarsi. Questa fiaccolata è stata dedicata a chi non c'è più, ma anche a chi non ha mai smesso di lottare,  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia in Messico, livornese muore a 33 anni folgorato da una scarica elettrica mentre pesca

  • Venturina, cade dalle scale di casa e precipita per oltre tre metri: grave 45enne

  • Isola d'Elba, perde il controllo dell'auto e si ribalta: feriti madre e figlio

  • Palazzo Grande, nei fondi dell'ex bar Dolly arriva il Surfer Joe: apertura ad aprile

  • Badanti non dichiarano il reddito: scoperta evasione fiscale di 300mila euro

  • Madre e figlia investite da auto pirata, il conducente si costituisce ai carabinieri

Torna su
LivornoToday è in caricamento