Via Grande, ruba soldi ai turisti con l'aiuto della figlia: arrestata 32enne

È stata una cittadina livornese a chiamare i carabinieri: per la donna sono scattati gli arresti domiciliari

Una 32enne di origine slava è stata arrestata, nel pomeriggio dell'8 settembre, per furto aggravato con destrezza. La donna era entrata, insieme alla figlia minorenne, nel "Barsole" di via Grande con il pretesto di chiedere l'elemosina. Dopo essersi avvicinata a due turisti, imbracciando delle lenzuola come se tenesse in braccio un neonato, ne ha distratto uno, riuscendo a sfilargli delle banconote dal portafogli con un rapido movimento. I soldi sono stati subito passati alla figlia per occultarli, ma una cittadina livornese ha assistito alla scena e ha chiamato il 112.

La 32enne è stata subito fermata dagli stessi turisti in attesa dell'arrivo dei carabinieri che, una volta sul posto, l'hanno tratta in arresto in flagranza di reato. La malvivente è stata condotta negli uffici dei militari dell'Arma e successivamente, dopo aver espletato le formalità del caso, è stata accompagnata alla propria abitazione per sottoporla agli arresti domiciliari in attesa della convalida dell'arresto. 

 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Attentato in Iraq, feriti 5 militari italiani: due sono paracadutisti del Col Moschin di stanza a Livorno

  • Cartello offensivo sulla disabilità, ristorante in Venezia al centro delle polemiche: la condanna del Comune

  • Allerta meteo a Livorno venerdì 8 novembre: codice arancione per pioggia e temporali

  • "Andrà tutto bene", in Venezia il primo ciak del film di Francesco Bruni: "L'ho scritto pensando a Livorno"

  • Droga, maxi sequestro nel porto di Livorno: scoperti 300 kg di cocaina

  • Allerta meteo a Livorno per martedì 12 novembre: codice giallo per temporali e vento a 70 km/h

Torna su
LivornoToday è in caricamento