Cecina, esplosione al bancomat della Cassa di Risparmio di Volterra: ladri in fuga con i soldi

Boato nella notte a San Pietro in Palazzi, i malviventi sono riusciti ad allontanarsi con il bottino. Le indagini della squadra mobile

(foto Google)

Paura alle 2.30 di domenica 15 dicembre in via San Pietro in Palazzi, nel comune di Cecina, dove molte persone sono state svegliate in piena notte da un boato proveniente dalla strada. Un rumore forte e cupo causato dall'esplosione del bancomat della Cassa di Risparmio di Volterra, assaltato da ignoti che, dopo la detonazione, sono riusciti a fuggire con i soldi.

Sul posto sono intervenute le volanti della polizia che hanno accertato come dalla cassa bancaria automatica fosse stato effettivamente prelevato il denaro caricato venerdì sera per far fronte alle esigenze dei cittadini nel weekend. Sul luogo del furto, anche al polizia scientifica che ha effettuato tutti i rilievi e la squadra mobile che sta portando avanti le indagini. Allo studio degli inquirenti, anche i filmati delle telecamere della banca, nella speranza che non siano andati danneggiati nell'esplosione. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trovato morto a 43 anni, la Leccia piange Alessio Morelli. Il ricordo di una volontaria Svs: "Un bravo ragazzo"

  • Le cinque migliori pizzerie di Livorno

  • Tragedia alla Leccia, 43enne trovato morto in casa

  • Calciomercato Livorno: acquisti, cessioni e trattative. Gli aggiornamenti della sessione invernale

  • Serie B, Livorno-Entella 4-4: partita folle al Picchi, suicidio amaranto

  • Toscana Pride 2020, a Livorno il 20 giugno sfila l'orgoglio Lgbtqia+: "Dobbiamo vivere come persone libere"

Torna su
LivornoToday è in caricamento