Blocco della Chiccaia, il progetto: dalla demolizione degli edifici ai nuovi alloggi

La giunta ha dato il suo parere favorevole: la spesa totale sarà di oltre 9 milioni di euro per 54 nuove case da consegnare nel 2024. A maggio via agli espropri

Nel 2016 il comune di Livorno partecipò a un bando nazionale di riqualificazione urbana presentando la proposta "Progetti per Livorno 2016", proposta che fu approvata con deliberazione di giunta comunale nello stesso anno per un importo complessivo di oltre 41 milioni di euro. Tra i progetti di fattibilità approvati c'era anche quello relativo alla demolizione del blocco 147 cosiddetto della "Chiccaia" con la costruzione di 54 nuovi alloggi. I tempi di realizzazione ancora non si conoscevano ma, il 2 aprile, la giunta ha approvato il progetto definitivo che prevede la divisione dei lavori in due lotti: demolizioni ed espropri (da completare entro maggio 2020) per un importo di 1.547.330,81 euro e la costruzione nuovi alloggi (da completare entro il 2024) per un importo di 7.676.256,18 euro. 

chiccaia (2)-2

Il blocco della Chiccaia che verrà demolito

Il primo lotto dei lavori riguarderà la demolizione del blocco "Chiccaia" che è costituito da un intero isolato delimitato da strade su tutti e quattro i lati (via Bixio, via Poerio, via Wan Bergher e largo Anna Franchi). Complessivamente gli alloggi residenziali che verranno demoliti sono 49 suddivisi in 3 edifici. La superficie complessiva del lotto è di circa 4700 mq e ha un perimetro di circa 281 metri (in fondo all'articolo la planimetria del cantiere che verrà creato per la demolizione degli edifici). 

Cronoprogamma dei lavori

A partire da maggio 2019 inizieranno gli espropri. Le operazioni dureranno fino ad agosto, dopodiché Comune e Casalp inizieranno le procedure per rientrare in possesso degli immobili (gennaio 2020). Nei successivi tre mesi verranno disattivati tutti gli allacci (luce, acqua, gas) e soltanto da maggio 2020 si potrà iniziare con la demolizione degli edifici. Contestualmente (da agosto fino a febbraio 2021) verranno fatte le operazioni di bonifica dell'area in quanto, in alcune zone, è accertata la presenza di amianto. Una volta terminato il tutto, il Comune provvederà ad emanare un bando per determinare la società che si aggiudicherà i lavori di costruzione. Che dovrebbero iniziare a novembre del 2021 per terminare ad aprile del 2024. 

Allegati

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Allerta meteo a Livorno per venerdì 15 novembre: previsti temporali e forte vento

  • Maltempo, monitorate strade e corsi d'acqua. Salvetti: "Quadro impegnativo ma sotto controllo"

  • Maltempo: fiume Cecina in piena, evacuate 500 persone. Lippi: "Abbandonati da Governo e Regione"

  • Maltempo, codice rosso per rischio idraulico: scuole chiuse a Livorno, Cecina e Collesalvetti

  • Muore al casello di Rosignano, il cordoglio dei colleghi e della questura per il poliziotto autista

  • Rosignano, muore a 57 anni schiantandosi contro il casello autostradale

Torna su
LivornoToday è in caricamento