Camp Darby, la Cgil: "Preoccupati per il suo potenziamento"

Il sindacato critica mancato avvertimento alla popolazione sui rischi per la sicurezza: "Un incidente avrebbe conseguenze devastanti"

La decisione del presidente degli Stati Uniti Donald Trump di allargare e potenziare Camp Darby, la base militare dell'esercito statunitense tra Pisa e Livorno, è stata oggetto di attenzione da parte della Cgil: "La struttura diventerà il più grande polo di stoccaggio e di smistamento di materiale bellico di tutta Europa - commenta il sindacato -. Un primato triste ed allarmante del quale la città ed il suo porto avrebbero fatto volentieri a meno. Proiettili di artiglieria, bombe per aerei e missili, testate di enorme potenza ed altro ancora saranno caricati su due convogli ferroviari che tutti i giorni faranno la spola tra la base americana ed il nostro porto per essere successivamente imbarcati su grandi navi. Del piano di ristrutturazione della base sappiamo poco o niente, perché coperto ovviamente da segreti militari. Certo è che questi, non possono superare il diritto di informazione sulle ripercussioni che si determinerebbero in termini di salute e sicurezza sui cittadini, pertanto chiediamo alla Regione  ed alle amministrazioni locali di informare preventivamente la cittadinanza a tutela della Salute pubblica e della tutela ambientale". 

La Cgil mette sotto la lente d'ingrandimento il tema della sicurezza: "Non occorrono invece studi specifici ed approfonditi per capire che un incidente potrebbe avere conseguenze drammatiche se non catastrofiche per la popolazione. Il Porto di Livorno, rientrando a pieno titolo negli scali a rischio di incidenti nucleari, è soggetto al piano di emergenza esterno previsto dalla legge sulla prevenzione e sul rischio di incidenti nucleari. La legge infatti, prevede l'obbligo da parte degli Enti locali e della Protezione civile, di informare la popolazione in caso di incidente e di rendere noto ai cittadini il comportamento da tenere per salvaguardare la propria salute e sicurezza. A oggi le sole certezze, oltre ai lavori in corso che proseguono a ritmo incessante all'interno della struttura, sono la mancata informazione alla popolazione che continua ad esser tenuta all'oscuro di tutto". 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Interporto Guasticce, gravissimo operaio 23enne schiacciato da una cassa pesante quattro quintali

  • Venturina, cade dalle scale di casa e precipita per oltre tre metri: grave 45enne

  • Palazzo Grande, nei fondi dell'ex bar Dolly arriva il Surfer Joe: apertura ad aprile

  • Fa inversione a U sul viale Italia e con l'auto centra uno scooter: feriti due trentenni

  • Investite mentre attraversano sulle strisce in via Torino: ferite due ragazze

  • Non vuole pagare l'affitto e aggredisce la proprietaria dell'appartamento: interviene la polizia

Torna su
LivornoToday è in caricamento