Baracchina Bianca chiusa per lavori, Inghilesi: "Riapriremo a febbraio 2020 con molte novità"

Domenica 27 ottobre il Bye bye party, poi tre o quattro mesi per completare la ristrutturazione con l'annessione dell'edicola. I gestori: "Nessuno stravolgimento, il mare rimarrà protagonista"

Tre o quattro mesi, tanto rimarrà chiusa la Baracchina Bianca a partire da domenica 27 ottobre, giorno del Bye bye party con cui si darà l'arrivederci all'affezionata clientela e ai molti che non vorranno perdersi l'appuntamento. Una chiusura prevista per i lavori di ristrutturazione che termineranno intorno alla metà di febbraio 2020, ovvero il tempo necessario per consentire ai nuovi gestori - che nel frattempo si sono aggiudicati il bando per l'edicola adiacente allo storico locale di piazza San Jacopo - , di riqualificare quello che, da una vita, rappresenta un punto di riferimento sul lungomare di Livorno, tra Acquaviva e l'Accademia Navale. 

Inghilesi: "Nessuno stravolgimento, il mare rimarrà protagonista di San Jacopo"

Tante novità, nessuno stravolgimento e una certezza: "La Baracchina Bianca rimarrà bianca, perché è così da sempre. E il mare resterà l'assoluto padrone di piazza San Jacopo, perché cosi deve essere". A parlare è Yann Inghilesi, imprenditore classe '72, ad di ISP, CEO di Red Lions e figura di riferimento della nuova gestione della Baracchina. È lui a indicare i tempi di ristrutturazione e dettagliare gli interventi che, promette, "presenteremo a tutti appena ricevuto l'ultimo ok della Soprintendenza".

baracchina Bianca-2

Basso impatto ambientale e rispetto delle simmetrie: come cambia la Baracchina

Il rendering del progetto resta top secret, ma Inghilesi assicura: "Non faremo stravolgimenti e rispetteremo le simmetrie. Anzi, probabilmente migliorerà anche la visuale della chiesa retrostante. La cucina sarà ampliata, i bagni modificati e fruibili dall'interno e il pergolato fuori rivisto per essere sfruttato anche d'inverno e accogliere più persone. Di sicuro rispetteremo le simmetrie - ribadisce Inghilesi - e sarà a basso impatto ambientale. Quanto ci vorrà? Tra i tre e i quattro mesi. Nel frattempo ci siamo aggiudicati il bando per la gestione dell'edicola e anche questo ha influito ad allungare i tempi".

Pasticceria, ristorazione, eventi le novità in Baracchina Bianca

A cambiare sarà anche la tipologia dei servizi offerti. Se colazioni e aperitivi sono da sempre il punto di forza della Baracchina, l'offerta della ristorazione sarà ampliata, con possibilità di organizzare feste ed eventi. "Rivedremo il servizio di ristorazione - chiude Inghilesi - e diversificheremo l'offerta, con la possibilità di organizzare eventi. Una produzione propria di qualità, come nella storia della Baracchina Bianca, che diventerà a tutti gli effetti una pasticceria. Chiediamo ai nostri clienti e ai livornesi di pazientare, torneremo più belli che mai".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, a Rosignano sotto osservazione famiglia di Casalpusterlengo. Il sindaco: "Situazione tranquilla"

  • Isola d'Elba, perde il controllo dell'auto e si ribalta: feriti madre e figlio

  • Madre e figlia investite da auto pirata, il conducente si costituisce ai carabinieri

  • Tragedia all'Isola d'Elba, 84enne muore dopo una caduta dal terrazzo della sua abitazione

  • Skullbreaker Challenge, è allarme anche tra le famiglie livornesi. La polizia: "Segnalate i video alle autorità"

  • Allerta meteo a Livorno mercoledì 26 febbraio: codice arancione per forte vento e mareggiate

Torna su
LivornoToday è in caricamento