Chiuso ristorante al Calambrone: scarse condizioni igieniche e pesce non tracciato: multato il proprietario

Operazione congiunta di guardia costiera e Asl di Pisa: in totale sono stati sequestrati oltre 200 kg di merce non idonea al consumo

L'Azienda sanitaria Usl Pisa ha chiuso un ristorante al Calambrone a causa di condizioni igieniche precarie, attrezzature sporche e mal riposte, prodotti congelati conservati in maniera non idonea e pesce privo di tracciabilità. A darne informazione è una nota della guardia costiera di Livorno che, nell'ambito delle operazioni a tutela della risorsa ittica e della salvaguardia della salute pubblica nelle località balneari, ha riscontrato gravi carenze dal punto di vista igienico sanitarie nel locale controllato, ritenendo quindi necessario coinvolgere le autorità sanitarie le quali hanno poi effettivamente disposto la chiusura del ristorante.

Gli ispettori della guardia costiera hanno infatti prima constatato come la documentazione dei prodotti ittici fosse carente e in qualche caso completamente assente. Successivamente si sono recati nella cucina e hanno appurato come le condizioni igieniche fossero "oggettivamente pessime". In base a quanto rinvenuto, è stato deciso di coinvolgere i funzionari dell'Asl che, dopo i rilievi dei sanitari, hanno inevitabilmente chiuso il ristorante. Al titolare dell'esercizio è stata inoltre fatta una multa di 4mila euro, mentre sono stati sequestrati 200 kg di merce non idonea al consumo.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cake Star a Livorno, i nomi delle tre pasticcerie in gara

  • Contromano sulla Variante, muore a 21 anni nello scontro frontale con un'auto

  • Cake Star, Chef Carrara a Livorno per trovare la migliore pasticceria

  • A scuola di livornese: origine, significato e funzioni del dé

  • Calcio in lutto per la morte di Nicola Fiorenzani, giovane attaccante dell'Acciaiolo

  • Perde il controllo dello scooter e finisce fuori strada: 24enne in coma

Torna su
LivornoToday è in caricamento