Imperial Royal Circus a Livorno, il Comune vieta l'uso di animali esotici

Decisione della giunta che permetterà l'esibizione dei soli cavalli. L'amministrazione, inoltre, vigilerà sul rispetto del regolamento

Dal 17 al 26 gennaio, nei pressi del Modigliani Forum, arriverà l'Imperial Royal Circus (foto tratta dalla loro pagina Facebook). Come sponsorizzato nella loro locandina, tra le tantissime esibizioni ci sarebbero dovute essere anche quelle con animali esotici quali leoni, tigri e giraffe. Tutto questo però non sarà possibile in quanto l'amministrazione comunale, con una comunicazione del 10 gennaio, ha impedito al circo di far scendere sulla pista tutti gli animali ad eccezione dei cavalli, in rispetto della normativa vigente numero 33 del 7 aprile 2014. Il Comune, attraverso la polizia municipale e amministrativa e l'ufficio tutela animali, vigilerà che sia rispettato il regolamento. 

La locandina del circo

"Esaminando la questione circhi - si legge nella nota dell'amministrazione - la giunta ha verificato che le normative nazionali non consentono, al momento, di proibire ai circhi con animali di 'attendarsi', e a queste normative risponde anche il regolamento comunale di tutela animale approvato nel 2014 e mai modificato dall'amministrazione precedente. È comunque intenzione della giunta comunale provvedere a modificare tale regolamento, rendendolo ancora più stringente". 

Imperial Royal Circus, la tappa di Livorno nel progetto "Un sorriso per tutti"

In attesa che il circo e l'amministrazione comunale trovino un'intesa sulla questione legata agli animali, la società che gestisce il circo punta l'attenzione sul fatto che la tappa a Livorno rientra nel progetto "Un sorriso per tutti" che vuole, attraverso l'ingresso gratuito, contribuire a far trascorrere a persone disabili, anziani e bambini bisognosi un po' di tempo in allegria. L'anima dell'Imperial Royal Circus, gestito da quattro generazioni dalla famiglia Dell'Acqua, è Elder, il famoso Clown Ridolini, fondatore del progetto sopracitato: "Siamo appena stati a Lucca per le feste natalizie - racconta Elder Dell'Acqua - dove lo spettacolo ha riscosso un grandissimo  successo. Abbiamo ricevuto anche i controlli previsti dalla normativa e tutto è risultato essere perfettamente in regola. Sappiamo che gli animalisti contestano i circhi con gli animali, ma li invitiamo a venire a vedere come, in realtà, vivono e si trovano. Noi siamo i primi ad amarli visto che, ormai da anni, crescono e si riproducono in cattività e condividono la nostra vita. Lo spettacolo, però, non è fatto soltanto dagli animali, anzi. Ci sono artisti di grande bravura, premiati nei festival più prestigiosi al mondo tra cui Montecarlo, che danno vita a numeri di elevata intensità emotiva. Per i più piccoli - conclude Dell'Acqua - ma non solo, c'è anche il mitico Transformer all'America, una vera e propria auto che si trasforma, di fronte agli occhi increduli del pubblico, in un gigante di metallo. Noi attendiamo la gente di Livorno sicuri di poter far trascorrere a tutti qualche ora di spensieratezza e magia".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, a Rosignano sotto osservazione famiglia di Casalpusterlengo. Il sindaco: "Situazione tranquilla"

  • Isola d'Elba, perde il controllo dell'auto e si ribalta: feriti madre e figlio

  • Madre e figlia investite da auto pirata, il conducente si costituisce ai carabinieri

  • Minacciata con un coltello nel parcheggio del Parco Levante

  • Coronavirus, all'isola d'Elba due famiglie cinesi in quarantena volontaria: "Situazione sotto controllo"

  • Tragedia all'Isola d'Elba, 84enne muore dopo una caduta dal terrazzo della sua abitazione

Torna su
LivornoToday è in caricamento