Messa in sicurezza del territorio, il Consiglio si spacca sulla commissione d'inchiesta

La destra e il M5s in coro: "Avete paura che escano fuori fatti dei quali non volete che si parli". La maggioranza si difende: "Non serve, la magistratura ha già fatto le sue indagini sull'alluvione"

Pesanti accuse tra maggioranza e opposizione nel consiglio comunale del 29 novembre. A scatenare l'acceso dibattito è stata la mozione presentata dai consiglieri Perini, Di Liberti, Vaccaro, Pacciardi, Ghiozzi (Lega), Sorgente, Grassi, Vecce (M5s) e Romiti (FdI) in merito all'istituzione di una commissione d'inchiesta sulle casse d'espansione e sulla messa in sicurezza del territorio dopo i tragici fatti dell'alluvione del 2017. "Non serve, esiste già quella permanente e poi la magistratura ha già fatto le sue indagini", ha commentato il Pd. Parole alle quali sono seguite le veementi risposte di Lega e M5s: "Nel 2017 avete preteso ben due commissioni d'inchiesta, adesso invece dite di no. Avete paura che qualche verità scomoda possa venire fuori?". La mozione, al termine del dibattito, è stata bocciata con 10 voti favorevoli, 17 contrari e un astenuto. 

perini lega (2)-2

La mozione presentata da Lega, Fratelli d'Italia e Movimento 5 Stelle

Il consigliere Perini ha spiegato i motivi che hanno portato i consiglieri a chiedere l'istituzione della commissione: "Nella seduta del 30 agosto, alla quale hanno preso parte in maniera congiunta le commissioni 4 e 6, sono stati sollevati dubbi, ai quali non sono susseguite risposte, sulle casse di espansione nei quartieri di Borgo di Magrignano, Salviano e nuovo Centro. Riteniamo che sia doveroso dover approfondire ogni elemento collegato ai tragici fatti dell'alluvione e svolgere un'attività di prevenzione affinché eventi simili non si ripetano. La commissione, qualora venisse istituita, dovrà svolgere un'indagine sull'attività e sulle condotte dell'amministrazione in merito ai dubbi sollevati il 30 agosto e sull'avanzamento delle opere per la messa in sicurezza della città". 

stella sorgente (1)-2

Le accuse dell'opposizione: "Nel 2017 il Pd ha preteso due commissioni d'indagine e ora si tira indietro"

Nei giorni successivi all'alluvione, vennero istituite due commissioni d'indagine: la prima, presieduta da Jari De Filicaia (Pd), con il compito di analizzare l’operato dell’amministrazione, la seconda, presieduta da Francesco Bastone (M5s) che doveva mettere sotto la lente d'ingrandimento il sistema di protezione civile. Ed è proprio su queste due commissioni che le opposizioni hanno puntato il dito nei confronti della maggioranza: "Durante la precedente amministrazione - ha attaccato Stella Sorgente (M5s) - ne avete chieste due e in un'occasione è venuto anche l'ex sindaco Nogarin nonostante le indagini fossero ancora in corso. Noi abbiamo concordato, per quanto scomodo, di concedere uno spazio apposito per parlare dell'alluvione. Creare una commissione d'indagine non vuol dire fare dei processi, come è stato fatto nei confronti dell'ex primo cittadino, ma approfondire i temi riportati nella mozione per il bene della città. Finché il Pd era all'opposizione era favorevole a tutto ciò, ora guarda caso è contrario". 

vaccaro modigliani-3

Parole alle quali hanno fatto seguito quelle di Costanza Vaccaro (Lega): "Perché ora siete contrari alla nostra mozione? Questo vostro doppio 'pesismo' è veramente insopportabile e ci troviamo di fronte a una maggioranza che è allergica al confronto. Perché non volete approfondire l'argomento? Forse qualcuno è contrario all'accertamento di alcuni fatti o ha paura che vengano fuori dei dati che è meglio non far conoscere. Dite che volete il bene dei cittadini, ma quando si tratta di dimostrarlo in aula consiliare vi tirate sempre indietro". 

Alla mozione era favorevole anche Buongiorno Livorno: "Crediamo che la commissione d'indagine non sia la risoluzione di tutti i mali, ma pone l'accento su questioni importanti che riguardano il bene dei cittadini. Inoltre, a differenza di quella permanente, al termine del suo mandato redige una relazione che rimane a disposizione della città e dei consiglieri". 

consiglio comunale 29 novembre (9)-2

La difesa della maggioranza: "La magistratura ha fatto le sue indagini. Adesso basta la commissione permanente"

Il Pd, nel rispedire al mittente tutte le accuse, ha posto l'accento su quello che è il vero ruolo delle commissioni permanenti: "Nel 2017- ha sottolineato la consigliera Erika Vivoli - chiedemmo la commissione d'indagine perché si era appena verificato il fatto ed era doveroso capire le cause e le responsabilità. Oggi invece c'è la magistratura che ha svolto e chiuso le indagini. Inoltre noi non siamo dei tecnici e non possiamo dare pareri su casse di espansione o altro. Precisiamo anche che prima della mozione presentata dall'opposizione, siamo stati noi a convocare una commissione sulla sicurezza del territorio proprio perché non abbiamo nulla da nascondere". 

Alla consigliera ha fatto eco il collega Valerio Ferretti: "Il dover verificare lo stato di avanzamento dei lavori è un compito che non spetta alla commissione d'indagine, ma a quella permanente e noi non vogliamo in alcun modo deligittimare quello che è il suo ruolo". 

consiglio comunale 29 novembre (6)-2

Salvetti: "Ben vengano i controlli ai lavori che si stanno facendo per rendere sicura la città"

Il sindaco, nel tentativo di provare a fare da paciere, ha spiegato sia come la questione dell'alluvione lo tocchi da vicino sia cosa stia facendo la sua giunta per la sicurezza: "Io ero lì quel giorno e ho dovuto annunciare la morte di 4 persone. Se qualche consigliere ha dei nuovi elementi, diversi dagli atti ufficiali e dai pareri tecnici, li porti alla magistratura e dica chiaramente che cosa non ha funzionato. Sono d'accordo nel dire che tutto il consiglio debba informarsi sullo stato di avanzamento dei lavori ed è quello che stiamo provando a fare. Io, quando c'è un'allerta, vado a vedere personalmente i luoghi a rischio e le piogge che sono cadute a novembre ci hanno dato modo di valutare gli interventi che sono stati fatti. La situazione è cambiata e questo ce lo hanno detto anche i cittadini". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Variante Aurelia, auto perde il controllo e si ribalta: due feriti, traffico in tilt

  • Marina di Castagneto, maxi rissa in discoteca: "Delinquenti fuori controllo, aggredite anche le ragazze"

  • Salvini contro il Vernacoliere, Mario Cardinali: "Stiamo andando verso il cattofascismo"

  • I mercatini di Natale a Livorno e provincia: il calendario degli appuntamenti per il 2019

  • Salvini all'Elba e a Firenze, mobilitazione delle "Sardine" anche a Livorno con un flash mob il 30 novembre

  • Sardine livornesi a Firenze: "Meglio un pisano in casa che Salvini all'uscio". Foto

Torna su
LivornoToday è in caricamento