Darsena Europa, il progetto costerà 1,3 miliardi. Corsini: "Porto di Livorno moderno e competitivo"

L'opera sarà composta da due grandi aree: una destinata a terminal per il traffico dei container e l'altra destinata al traffico delle autostrade del mare e sarà utilizzata dalle navi merci e passeggeri

Alla presenza del ministro dei Trasporti e delle Infrastrutture Paola De Micheli è stato presentato, nella mattina del 28 novembre, il progetto preliminare per la nuova Darsena Europa. Si tratta di un'opera di espansione a mare con la quale il porto di Livorno mira a conquistare nuove quote di traffico, specialmente nel segmento dei container. Sarà composta da due grandi aree: una destinata a terminal per il traffico dei container e l'altra destinata al traffico delle autostrade del mare e sarà utilizzata dalle navi merci e passeggeri. 

Il costo complessivo, che prevede anche la realizzazione di una piccola darsena fluviale in prossimità della foce dello Scolmatore dell'Arno, è di 1,3 miliardi di euro. Il costo della prima fase è di circa 870 milioni di euro, di cui 540 provenienti da fondi pubblici e 330 da investimento privato. 

Nuova Darsena Europa, il progetto preliminare 

Di questa ingente somma, 260 milioni serviranno per la realizzazione di un nuovo molo di sopraflutto (Diga Nord), la riconfigurazione e il prolungamento della diga del Marzocco (Diga Sud) e la realizzazione della nuova diga della Meloria, con demolizione di quella vecchia. Gli interventi di dragaggio sono finalizzati all’imbasamento delle nuove opere, all’approfondimento a -17 metri dei fondali del canale di accesso e alla realizzazione dei bacini e delle darsene interne. Il materiale dragato verrà gestito all’interno di una nuova vasca colmata di adeguata capacità, localizzata nel nuovo bacino portuale della Darsena Europa e conterminata, sul lato mare, dal tratto terminale della Diga Nord e, sul lato interno, da argini in scogliera.

Il progetto della Darsena Europea

Questa vasca rappresenterà la base per la realizzazione dei piazzali di un nuovo terminal dedicato alle Autostrade del Mare, la cui realizzazione è prevista nella seconda fase della Piattaforma Europa. Oltre alle aree di colmata poste alla radice della Diga Nord, è prevista anche una seconda vasca di contenimento tra la nuova Diga Sud e la Diga del Marzocco.

La Darsena Europa sarà dotata di un bacino di evoluzione con diametro utile di 600 metri e profondità a 16 metri. Come previsto dal Piano regolatore portuale, anche il fondale prospicente la banchina del futuro terminal container sarà dragato a -16 metri, ma è previsto che l’opera venga progettata in modo tale da consentire l’escavo fino a quota -20 metri.

Stefano Corsini

Corsini: "Con la Darsena Europa, Livorno diventa ancora più competitiva"

Soddisfatto, e non potrebbe essere diversamente, il presidente dell'Autorità portuale di Livorno Stefano Corsini: "Il progetto preliminare delle dighe e dei dragaggi sarà per il porto di Livorno darà un forte impulso alla realizzazione della Darsena Europa, verso la quale oggi viene fatto un decisivo e concreto passo in avanti. Già inserita nella programmazione nazionale di settore e destinataria di importanti finanziamenti regionali e statali, la Darsena Europa non è soltanto un asset strategico per la costa toscana, ma rappresenta il futuro della città e del territorio, con ricadute positive anche da un punto di vista occupazionale: l’obiettivo è quello di arrivare a impiegare cento persone al giorno per circa due anni e mezzo". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Variante Aurelia, auto perde il controllo e si ribalta: due feriti, traffico in tilt

  • Marina di Castagneto, maxi rissa in discoteca: "Delinquenti fuori controllo, aggredite anche le ragazze"

  • Salvini contro il Vernacoliere, Mario Cardinali: "Stiamo andando verso il cattofascismo"

  • I mercatini di Natale a Livorno e provincia: il calendario degli appuntamenti per il 2019

  • Salvini all'Elba e a Firenze, mobilitazione delle "Sardine" anche a Livorno con un flash mob il 30 novembre

  • Sardine livornesi a Firenze: "Meglio un pisano in casa che Salvini all'uscio". Foto

Torna su
LivornoToday è in caricamento