Isola d'Elba, incendio distrugge due mezzi della Misericordia di Portoferraio

A far scattare le fiamme un corto circuito all'interno del vano motore di un pick-up. Il racconto di un volontario: "Evitata una catastrofe"

Momenti di paura all'isola d'Elba nel pomeriggio del 10 agosto quando un incendio è divampato all'interno di un garage della Misericordia di Portoferraio distruggendo due mezzi. A far scattare le fiamme, in base a quanto ricostruito dai vigili del fuoco, un corto circuito nel vano motore di un pick-up usato per l'Aib (antincendio boschivo). I volontari, una volta accorti di quanto stesse accadendo, hanno chiamato i pompieri che hanno inviato sul posto due squadre che hanno impiegato diverse ore per spegnere le fiamme che, per fortuna, non si sono propagate agli altri mezzi della Misericordia. 

I mezzi della Misericordia distrutti-2

Il racconto di un volontario: "Evitata una catastrofe"

Antonio, volontario della Misericordia raggiunto telefonicamente, ha raccontato quei momenti concitati: "È stato un intervento difficoltoso da parte dei vigili del fuoco. La saracinesca non si apriva a causa della mancanza di elettricità, così è stato aperto un piccolo spiraglio per gettare all'interno del garage un po' di schiumogeno per far abbassare le fiamme. La fortuna ha voluto che le fiamme non raggiungessero l'ossigeno delle ambulanze perché in caso di scoppio sarebbe successa una vera e propria catastrofe". 

Il mezzo donato dalle Misericordie-2

Il governatore Meloni: "Grazie a chi ci è stato vicino"

Dalla Federazione delle Misericordie della Toscana è subito inviato un pick-up sostitutivo che è stato messo a disposizione dell'associazione. Simone Meloni, Governatore della Misericordia di Portoferraio, ha voluto ringraziare tutti per il sostegno e la vicinanza: "Un grazie a tutti voi che ci avete mandato un messaggio o una telefonata di solidarietà e vicinanza - il suo commento -. La Misericordia non si ferma e siamo già operativi, seppure con due mezzi in meno, grazie al massimo impegno messo in campo dai nostri volontari cui va la gratitudine di tutto il Magistrato. Un grazie enorme ai vigili del fuoco che hanno scongiurato ben più gravi conseguenze. Un grazie all'amministrazione comunale di Portoferraio che, prima tramite l'assessore ai lavori pubblici Leo Lupi e poi direttamente con il sindaco Angelo Zini, ha espresso vicinanza e solidarietà alla Misericordia". 

Potrebbe interessarti

  • Ferragosto e la battaglia dei gavettoni: tra divertimento e...risse

  • Ferragosto, i luoghi più amati dai livornesi per la tradizionale "spiaggiata"

  • Come combattere il caldo in macchina: trucchi e consigli

  • Sabbia in casa: come liberarsene

I più letti della settimana

  • Chiuso ristorante al Calambrone: scarse condizioni igieniche e pesce non tracciato: multato il proprietario

  • Anziano picchiato, spogliato e rapinato: 88enne in ospedale, si cercano due persone

  • Isola d'Elba, gravissimo ragazzo di 16 anni dopo un tuffo: rischia la paralisi

  • Festa de l'Unità, in programma alla Rotonda c'è Maria Elena Boschi

  • Romito, bagnanti allarmati da invasione di meduse. Ma sarebbero ctenofori, innocui per l'uomo

  • Omicidio Gavorrano, arrestata una donna di Suvereto: sarebbe la complice del presunto killer

Torna su
LivornoToday è in caricamento