Piombino, bar non dichiara redditi per 200mila euro negli ultimi quattro anni

L'evasione fiscale scoperta della guardia di finanza. Il titolare emetteva scontrini ma non versava all'erario alcun tipo di imposta

La guardia di finanza di Piombino ha scoperto un bar, adiacente a uno dei principali centri commerciali della città, che, negli ultimi quattro anni, ha omesso di dichiarare circa 200mila euro di redditi. Durante l'indagine avviata dalle fiamme gialle è stato rilevato che rilevato che, nonostante in apparenza l’esercente emettesse regolarmente gli scontrini e registrasse i corrispettivi, da sempre non versava all’Erario alcuna tipologia di imposta, comprese le ritenute dei dipendenti. Partendo da questa scoperta, i finanzieri hanno ricostruito i guadagni del bar, incrociando numerosi dati tra cui quelli relativi all’acquisto dei prodotti e alle giacenze di magazzino. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, è morto Paolo D’Ercole: ex portiere di calcio e dipendente Aamps, aveva 69 anni

  • Coronavirus, un morto a Cecina e 35 nuovi casi tra Livorno e provincia: il bollettino di lunedì 30 marzo

  • Coronavirus, lo studio: Toscana ultima regione italiana a fermare la diffusione dei contagi

  • Coronavirus, tre morti e 16 nuovi positivi tra Livorno e provincia: il bollettino di domenica 29 marzo

  • Dall'alluvione alla lotta contro il Coronavirus: nel video "La forza di Livorno" si racconta come lotta la città

  • Coronavirus Toscana, tre morti a Livorno tra i 21 decessi in Toscana: il bollettino di sabato 28 marzo

Torna su
LivornoToday è in caricamento