Evasione fiscale, denunciato dentista: dichiarava la metà dei redditi

Il titolare di uno studio odontoiatrico cecinese evadeva il fisco per circa 40 mila euro

Nel mirino della Guardia di Finanza di Cecina è finito il titolare uno studio odontoiatrico, reo di aver evaso il fisco per 40 mila. Aveva, infatti, dichiarato un reddito medio Irpef pari a 33 mila euro ma, numeri alla mano, la situazione non sembrava chiara.
Gli uomini delle Fiamme Gialle hanno così ricostruito i reali guadagni, riscontrando un'evasione di 40 mila euro nel triennio 2016-2018, con il raddoppio degli introiti su cui pagare le imposte.

Il lavoro della Finanza si è concentrato soprattutto sulle "tracce" dell'attività svolta, acquisendole il giorno di primo intervento, quando, a sorpresa, i militari hanno fatto accesso nei locali dello studio recuperando una serie di documenti extracontabili che hanno consentito la
misurazione dei veri compensi corrisposti dai clienti dello studio, che risultavano decisamente più alti rispetto a quelli ufficialmente certificati nel modello unico.
Alla fine le Fiamme Gialle hanno fatto tornare i conti. 100 mila euro i redditi complessivamente "occultati" per un'Irpef e un'Irap evase per più di 40 mila euro.
 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Estate 2020, slittano le riaperture dei bagni: "Troppe incognite, poco tempo per organizzarsi". A rischio la stagione ai Fiume

  • Baracchina Rossa multata, lo sfogo del titolare e le scuse dal sindaco: "Siamo esasperati". Salvetti: "Non lucreremo sui livornesi"

  • Truffe internazionali nella vendita delle case, 28 i casi a Livorno: quattro arresti, sequestrate villa e auto di lusso

  • Mare, senza regole il buon senso non basta: Romito invaso dai bagnanti, criticità alla Cala del Leone e nei moletti

  • Coronavirus, il racconto di un livornese in Brasile: "Qui è il caos, contagio fuori controllo nelle favelas"

  • Violenta lite a colpi di bottiglie in piazza XX Settembre, all'arrivo della municipale un uomo si denuda: due feriti

Torna su
LivornoToday è in caricamento