Evasione fiscale, medico non dichiara 380mila euro

I ricavi del dottore risalgono tra il 2014 e il 2016: adesso dovrà pagare all'Agenzia delle entrate circa 112mila euro

Un medico di famiglia, convenzionato con il sistema sanitario nazionale, svolgeva regolarmente la professione nel suo studio nel centro cittadino senza dichiarare i compensi ricevuti. La guardia di finanza gli ha contestato, tra il 2014 e il 2016, un'evasione fiscale di 380mila euro. Le fiamme gialle di Livorno sono risalite agli introidi del dottore dall'analisi dei conti correnti. Il 67enne, livornese, era già stato controllato nel 2014 dalla Finanza, sempre per non aver presentato la dichiarazione dei redditi. Adesso dovrà corrispondere all'Agenzia delle entrate l'Irpef evasa, pari all'incirca a 112mila euro, più sanzioni e interessi, e l'Iva dovuta, pari a poco più di mille euro. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cake Star, Chef Carrara a Livorno per trovare la migliore pasticceria

  • Spezia-Livorno, scontri con la polizia: rischio daspo per 23 tifosi amaranto

  • Contromano sulla Variante, muore a 21 anni nello scontro frontale con un'auto

  • A scuola di livornese: origine, significato e funzioni del dé

  • Calcio in lutto per la morte di Nicola Fiorenzani, giovane attaccante dell'Acciaiolo

  • Da Hollywood a Livorno, Stanley Tucci tra i banconi del Mercato Centrale

Torna su
LivornoToday è in caricamento