Rosignano Marittimo, palestra evade il fisco per 300mila euro

Introiti commerciali erano stati fatti passare come "istituzionali" e quindi non soggetti a imposizione

Una palestra molto frequentata di Rosignano Marittimo (Livorno), inquadrata come società sportiva dilettantistica, non ha dichiarato, dal 2016 al 2019, proventi commerciali per oltre 300mila euro. Nonostante fosse molto frequentata, la struttura, secondo quando scoperto dalla guardia di finanza, dichiarava incassi irrisori ed è proprio da questo dato che è iniziata una verifica approfondita da parte delle fiamme gialle. Grazie all’acquisizione informatica della documentazione, i finanzieri hanno potuto scoprire l'evasione fiscale. La palestra infatti avrebbe dichiarato che i 300mila euro sarebbero introiti "istituzionali",  ovvero non soggetti a imposizione, quando in realtà erano commerciali e quindi da sottoporre a Ires, Irap e Iva. Il 55enne gestore della struttura è stato segnalato all'Agenzia delle entrate ma, stando a quanto fatto sapere dalla finanza, ha già regolarizzato la sua posizione con dichiarazioni integrative. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Interporto Guasticce, gravissimo operaio 23enne schiacciato da una cassa pesante quattro quintali

  • Venturina, cade dalle scale di casa e precipita per oltre tre metri: grave 45enne

  • Palazzo Grande, nei fondi dell'ex bar Dolly arriva il Surfer Joe: apertura ad aprile

  • Investite mentre attraversano sulle strisce in via Torino: ferite due ragazze

  • Tragedia nel Siracusano, precipita aereo leggero: morti pilota e giovane allievo

  • Fa inversione a U sul viale Italia e con l'auto centra uno scooter: feriti due trentenni

Torna su
LivornoToday è in caricamento