Rosignano, sequestrate 20 tonnellate di rame rubato: due denunciati per ricettazione

Il furto, scoperto dalla polizia stradale di Livorno, sarebbe stato consumato all'interno di un'ex centrale Enel in provincia di Piombino

Due uomini, ritenuti colpevoli di aver rubato circa 20 tonnellate di rame in provincia di Piombino, sono stati denunciati per ricettazione dalla polizia stradale di Livorno. L'episodio risale alla notte tra martedì 11 e mercoledì 12 febbraio, quando gli agenti, con l'aiuto dei colleghi di Cecina e Rosignano, hanno fermato un camion per un normale controllo in prossimità del casello di Rosignano. Alle due persone a bordo è stato quindi chiesto di aprire il rimorchio ed è stato allora che sono spuntati fuori centinaia di fili di rame.

Insospettiti, i poliziotti hanno chiesto all'autista la provenienza della merce, ma l'uomo, oltre a non avere con sé la bolla di trasporto relativa, non avrebbe saputo fornire alcuna spiegazione. A quel punto, le forze dell'ordine hanno effettuato accertamenti più approfonditi e hanno scoperto come da un'ex centrale Enel di Torre al Sale (Piombino) fossero state rubate 20 tonnellate di rame. Gli agenti hanno quindi provveduto a sequestrare il materiale e a denunciare le due persone presenti sul camion, all'interno del quale sono stati trovati anche arnesi da scasso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia in Messico, livornese muore a 33 anni folgorato da una scarica elettrica mentre pesca

  • Venturina, cade dalle scale di casa e precipita per oltre tre metri: grave 45enne

  • Interporto Guasticce, gravissimo operaio 23enne schiacciato da una cassa pesante quattro quintali

  • Palazzo Grande, nei fondi dell'ex bar Dolly arriva il Surfer Joe: apertura ad aprile

  • Badanti non dichiarano il reddito: scoperta evasione fiscale di 300mila euro

  • Non vuole pagare l'affitto e aggredisce la proprietaria dell'appartamento: interviene la polizia

Torna su
LivornoToday è in caricamento