Madre e figlia investite da auto pirata, il conducente si costituisce ai carabinieri

Dopo l'incidente provocato lunedì in via Montebello, l'uomo se ne era andato senza fermarsi a soccorrere le ferite; ieri pomeriggio 20 febbraio si è presentato volontariamente ai carabinieri. La madre: "Grazie a tutti coloro che ci hanno aiutato e sostenuto"

Si è costituito ai carabinieri l'uomo che, lunedì 17 febbraio, aveva investito con la propria auto madre e figlia a bordo di una bicicletta, lasciandole a terra in via Montebello senza fermarsi a soccorrerle. Ieri, nel pomeriggio di giovedì 20 febbraio, il conducente alla guida della Jaguar nera ricercata dalle forze dell'ordine quale auto sospetta si è infatti presentato volontariamente al comando provinciale di viale Fabbricotti. A confermarlo è Michela, la donna alla guida della bici tamponata dall'auto e madre della bambina di nove anni che, nella caduta, ha riportato la frattura di una gamba.

"Grazie a tutti, la solidarietà e le segnalazioni sono state decisive"

"Non so molto, solo che uomo si è costituito ai carabinieri e che sono stata convocata dalla polizia municipale - dice Michela -. Ad ogni modo devo dire davvero grazie a tutti coloro che si sono mobilitati o fatto segnalazioni alle forze dell'ordine, che ci hanno sostenuto ed aiutato. Il prezioso contributo di ognuno è stato decisivo per l'esito di questo triste episodio di inciviltà, tutto questo interesse è servito affinché l'investitore si sentisse braccato. Non credo molto a un pentimento due giorni e mezzo dopo l'incidente e dopo la notizia uscita sui media".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"L'importante adesso è che la bambina si riprenda - conclude Michela -, il gesso a una gamba è piuttosto invalidante per una bambina piccola che vuole soltanto tornare a giocare con i suoi amici. Oggi stava un po' meglio, grazie anche ai compagni, ma è ancora scossa e non vuole parlare di quanto accaduto".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Isola d'Elba: avvistato il Khalilah, lo yacht tutto ricoperto d'oro

  • Rosignano, scontro tra camion e auto sulla SR 206: due feriti

  • Mick Jagger sceglie Bolgheri e la Toscana per le sue vacanze estive

  • Coronavirus Toscana, albergo sanitario obbligatorio per i positivi: "Scongiurare il moltiplicarsi di focolai domestici"

  • Casting, cercasi bambine e ragazze per il film sulla cantante Nada: come candidarsi

  • Allerta meteo a Livorno per sabato 4 luglio: codice giallo per piogge e temporali

Torna su
LivornoToday è in caricamento