Uccisa da un'auto pirata a Rosignano, l'appello del figlio: "Aiutateci a trovare quella persona"

Le parole riportate su Facebook da un amico: "Non ha avuto neppure il coraggio di guardare in faccia la persona a cui ha tolto la vita"

(foto Google Maps)

+++AGGIORNAMENTO: ARRESTATO 26ENNE DI ROSIGNANO+++

Si chiamava Roberta Barrile, 50 anni, ed era madre di 5 figli la donna uccisa martedì 17 dicembre in via della Cava, a Rosignano, da un'auto pirata che non si è fermata in prossimità delle strisce pedonali, proseguendo la propria corsa dopo aver investito mortalmente la vittima. La vettura, una Fiat Panda vecchio modello di colore bianco, è stata vista mentre si dava alla fuga da diversi testimoni ascoltati poi dagli inquirenti e, al momento, risulta ancora ricercata.

Rosignano, muore a 50 anni uccisa da un'auto pirata

Alla notizia, diffusa anche sui social, ha fatto seguito il post su Facebook di un amico del figlio che ne ha riportato l'appello: "Mia madra si chiamava Roberta Barrile, era una donna incredibile madre di 5 figli... Vi scongiuro aiutateci a trovare la persona che non ha nemmeno avuto il coraggio di scendere di macchina e vedere in faccia la persona a cui ha tolto la vita".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Interporto Guasticce, gravissimo operaio 23enne schiacciato da una cassa pesante quattro quintali

  • Venturina, cade dalle scale di casa e precipita per oltre tre metri: grave 45enne

  • Palazzo Grande, nei fondi dell'ex bar Dolly arriva il Surfer Joe: apertura ad aprile

  • Investite mentre attraversano sulle strisce in via Torino: ferite due ragazze

  • Tragedia nel Siracusano, precipita aereo leggero: morti pilota e giovane allievo

  • Fa inversione a U sul viale Italia e con l'auto centra uno scooter: feriti due trentenni

Torna su
LivornoToday è in caricamento