Via di Salviano, 69enne investita sulle strisce trasportata in codice rosso in ospedale

La donna, colpita da una macchina all'altezza dell'incrocio con viale del Risorgimento, ha riportato diversi traumi. Allertata la shock room in pronto soccorso

Stava attraversando sulle strisce pedonali, in via di Salviano, all'altezza dell'incrocio con viale del Risorgimento, quando è stata colpita in pieno da un'auto. Vittima dell'investimento, una donna di 69 anni, trasportata questa mattina di domenica 3 novembre in codice rosso al pronto soccorso di Livorno, dove nel frattempo era stata allertata la shock room. Violentissimo l'impatto con la macchina, tanto da mandare in frantumi il parabrezza dell'auto: subito soccorsa dal conducente dell'auto, sono stati poi i volontari della Svs di Ardenza a prendersi cura della donna che, pur cosciente, avrebbe riportato un trauma cranico commotivo e diversi altri traumi. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Estate 2020, slittano le riaperture dei bagni: "Troppe incognite, poco tempo per organizzarsi". A rischio la stagione ai Fiume

  • Baracchina Rossa multata, lo sfogo del titolare e le scuse dal sindaco: "Siamo esasperati". Salvetti: "Non lucreremo sui livornesi"

  • Romito, grave 15enne livornese recuperato in mare dopo caduta dagli scogli

  • Truffe internazionali nella vendita delle case, 28 i casi a Livorno: quattro arresti, sequestrate villa e auto di lusso

  • Mare, senza regole il buon senso non basta: Romito invaso dai bagnanti, criticità alla Cala del Leone e nei moletti

  • Coronavirus, il racconto di un livornese in Brasile: "Qui è il caos, contagio fuori controllo nelle favelas"

Torna su
LivornoToday è in caricamento