Porto di Livorno, scoperti 21 lavoratori irregolari in un'azienda di stoccaggio auto

Operazione della guardia di finanza in sinergia con ispettori dell'Inps e dell'Inail di Livorno: all'amministratrice è stata elevata una sanzione di 8mila euro

Una società di stoccaggio auto, operante nel porto di Livorno, si avvaleva di 21 lavoratori irregolari. Secondo quanto scoperto dalla guardia di finanza, in collaborazione con gli ispettori dell'Inps e dell'Inail, quattro di loro non avevano il contratto mentre gli altri 17 erano stati impiegati oltre gli orari indicati nel libro unico del lavoro. Per questi motivi, l'amministratrice unica dell'azienda è stata multata con 8mila euro. Nello specifico, gli addetti alla movimentazione delle macchine si occupavano di ritirare i veicoli dalle bisarche provenienti soprattutto dalla Germania, tenerli in deposito sui piazzali, in attesa di destinarli presso varie concessionarie italiane.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morte Andrea Matteucci, arrestata la giovane alla guida dell'auto. La Municipale: "Accusata di omicidio stradale, positiva all'alcool test"

  • Tragedia in via dei Pensieri, scooterista di 17 anni muore dopo lo scontro con un'auto

  • Rosignano, scontro tra camion e auto sulla SR 206: due feriti

  • Dramma a Collesalvetti: gravissima 30enne investita dal fratello dopo una lite, l'uomo inseguito e arrestato per tentato omicidio

  • Funerale Andrea Matteucci, San Jacopo gremita per l'ultimo abbraccio a "Gas"

  • Campiglia Marittima, uccide un gatto e lo cucina davanti alla stazione: il video virale indigna la rete, denunciato 21enne

Torna su
LivornoToday è in caricamento