"Mare sicuro 2019", il resoconto: 246 persone salvate e 850 multe elevate

La capitaneria di porto ha reso note le attività svolte durante la stagione estiva che sta per concludersi

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LivornoToday

Riceviamo e pubblichiamo un comunicato da parte della capitaneria di porto con il resoconto delle operazioni di "Mare sicuro 2019".

Lo scorso 15 settembre è giunta al termine la campagna "Mare Sicuro 2019", l’operazione della capitaneria di porto - guardia costiera della Toscana, coordinata a livello regionale dalla direzione marittima di Livorno. Nell’operazione complessa, iniziata il primo giugno scorso, sono state incardinate quest’anno anche le campagne "Spiagge Libere" e "Acque Libere", svolte ai fini di tutela dell'ambiente marino e della pubblica fruizione dei litorali e, come gli anni precedenti, si è integrata con la campagna per il rilascio del bollino blu, per il controllo degli aspetti di sicurezza a bordo. I risultati sono stati senz’altro soddisfacenti, con un numero di attività e di controlli nettamente aumentato rispetto allo scorso anno. In materia ambientale i controlli, capillarmente operati sul territorio, sono stati oltre 9mila. 
Molto confortanti anche gli esiti dei soccorsi effettuati, con un totale di 83 interventi che hanno consentito di salvare o assistere ben 246 persone in mare. Non sono mancati purtroppo i comportamenti oltre le regole che sono stati contrastati attraverso 850 verbali di illecito amministrativo e 30 notizie di reato, di cui 18 in materia ambientale, alle competenti autorità giudiziarie.

Torna su
LivornoToday è in caricamento