Modigliani, la mostra costerà 2 milioni di euro. Ma la "pagheranno" visitatori e turisti

A fronte delle spese totali, l'amministrazione prevede introiti per 900mila euro dalla vendita di biglietti e mezzo milione dal raddoppiamento dalla tassa di soggiorno

Amedeo Modigliani è sempre più vicino al ritorno nella sua Livorno. In occasione dei cento anni della morte del grande artista, il comune di Livorno ha deciso di portare ai Bottini dell'Olio 122 opere della collezione Jonas Netter, gestita dall'Institut Restellini LLC, tra cui 14 quadri del maestro livornese. La mostra, come stabilito da una delibera di giunta, si dovrebbe tenere dal 7 novembre 2019 al 16 febbraio 2020. Il condizionale è ancora d'obbligo perché per realizzarla serve una variazione al bilancio, presentata in commissione consiliare nel pomeriggio del 10 settembre che dovrà avere il via libera nel consiglio comunale di domani giovedì 12 settembre.

Mostra Modigliani, un possibile affare da 200mila euro

La mostra avrà un costo totale di quasi due milioni di euro (1.998.100‬ per essere precisi) a fronte di una previsione di entrata di 2.203.100 euro. Se le stime venissero confermate, il Comune avrebbe un guadagno di 205mila euro che sarà investito in organizzazione di altre esposizioni ed eventi culturali. Ma da dove arriveranno queste entrate? Al di là dei ricavi dalla vendita dei biglietti e dalle sponsorizzazioni, l'amministrazione comunale prevede di abbattere i costi del personale, senza tuttavia rinunciare alle assunzioni previste in organico. Non solo, una buona parte degli introiti arriverà anche dal raddoppio della tassa di soggiorno per il 2020. 

Mostra Modigliani, Livorno si prepara al ritorno di Dedo

La variazione di bilancio effettuata per la Mostra Modigliani

Lo stanziamento, come detto, sarà di quasi due milioni di euro, suddivisi in due annualità (2019 e 2020). Con l'istituto Restellini verrà sottoscritto un contratto dal valore di 1.255.000 euro più Iva che verrà suddiviso come spesa tra l'anno corrente (855mila euro più Iva) e quello prossimo (488mila euro più Iva). Inoltre verranno trasferiti 467mila euro alla Fondazione Goldoni, uno degli enti strumentali del Comune deputato a organizzare iniziative a carattere culturale. 

Modigliani, Picasso, André_Salmon-2

Mostra Modigliani, entrate e uscite previste per il 2019/2020

Le maggiori entrate (700mila euro) sono previste da: contributo della Regione (50mila euro), contributo Fondazione Livorno (100mila euro) e proventi mostra Modigliani (550mila euro). Quest'ultima voce riguarda soprattutto gli introiti derivanti dalla bigliettazione e dalle sponsorizzazioni. Altri 643.100 euro arriveranno da: risparmio sugli interessi passivi di mutui (156.966 euro), fondi destinati alla cultura convogliati sulla mostra (86.134 euro), risparmi sul personale (400mila euro). 
Le spese maggiori saranno invece la realizzazione dei servizi curatore mostra (1.043.100 euro) e il trasferimento alla Fondazione Goldoni per l'organizzazione dell'esposizione (300mila euro). 

ferroni bilancio modigliani (1)-2

Per l'anno prossimo, il Comune punta a guadagnare 860mila euro da: aumento dell'imposta di soggiorno (510mila euro) e i proventi della mostra (350mila euro). Le voci "uscite" sono le stesse dell'anno precedente, ma con importi decisamente diversi: realizzazione servizi curatore mostra (488mila euro) e trasferimento alla Fondazione Goldoni per l'organizzazione dell'esposizione (167mila euro).  

Hotel Palazzo-5

Mostra Modigliani, nel 2020 raddoppia la tassa di soggiorno

Come annunciato dall'assessore al Bilancio Viola Ferroni, per far fronte alle ingenti spese, il Comune, con una delibera di giunta che ancora non è stata approvata, ha in previsione l'aumento, anche se sarebbe più giusto dire il raddoppio, della tassa di soggiorno imposta dalle strutture ricettive ai turisti. Si andrà da un euro per un albergo a una stella fino a 5 per uno a cinque stelle. Campeggi, villaggi turistici, resort, parchi vacanza costeranno tutti due euro al giorno, mentre aree di sosta e bed and breakfast in forma non imprenditoriale costeranno un euro a notte (ecco Le tariffe della tassa di soggiorno nel 2019). 

Museo della Città

Mostra Modigliani, interventi anche in piazza del Luogo Pio e al Museo della Città

In occasione dell'esposizione, per fornire la giusta "accoglienza" a Modigliani, il Comune ha deciso di apportare migliorie ai due luoghi che faranno da cornice all'esposizione. Al Museo della Città verrà innalzato il livello di continuità del servizio tecnologico degli impianti di climatizzazione, della fornitura dell'elettricità e del sistema di supervisione impiantistico. In piazza del Luogo Pio, infine, saranno migliorati il parcheggio e il sistema di fognatura nera e bianca. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Allerta meteo a Livorno per venerdì 15 novembre: previsti temporali e forte vento

  • Maltempo, monitorate strade e corsi d'acqua. Salvetti: "Quadro impegnativo ma sotto controllo"

  • Maltempo, codice rosso per rischio idraulico: scuole chiuse a Livorno, Cecina e Collesalvetti

  • Maltempo: fiume Cecina in piena, evacuate 500 persone. Lippi: "Abbandonati da Governo e Regione"

  • Muore al casello di Rosignano, il cordoglio dei colleghi e della questura per il poliziotto autista

  • Rosignano, muore a 57 anni schiantandosi contro il casello autostradale

Torna su
LivornoToday è in caricamento