Muffa al Niccolini-Palli, la conferma dell'Asl: "Anche il nostro medico ha accusato un lieve fastidio"

La presenza di muffa e polveri nell'aria potrebbe essere la causa del malessere accusato da otto studenti mercoledì mattina, soccorsi per difficoltà respiratorie e irritazioni agli occhi

muffa-2Avevano ragione gli otto studenti (sei ragazze e due ragazzi) dell'Istituto Niccolini-Palli che, nella mattinata di mercoledì 9 ottobre, erano stati costretti a ricorrere alle cure ospedaliere a causa di difficoltà respiratorie, irritazione agli occhi e alla gola. Sintomi dovuti, secondo quanto raccontato da loro stessi, alla presenza di muffa in un'aula del liceo di via Goldoni dove la classe era stata temporaneamente trasferita a causa dell'inagibilità della stanza nella quale si svolgono normalmente le lezioni.

Muffa in'aula, lieve fastidio accusato anche dal medico Asl

Ebbene, se dopo il sopralluogo all'istituto - e prima ancora che arrivassero i risultati definitivi dell'Asl - per la Provincia non erano emerse "particolari criticità, salvo alcune macchie scure dovute dovute alla condensa", è invece la stessa azienda ospedaliera a confermare all'Ansa la possibile - ma non ancora provata - relazione tra le reazioni allergiche manifestate dai ragazzi e la presenza di muffe e polveri nell'aria. Ipotesi che sarebbe avvalorata dal leggero fastidio, senza tuttavia il bisogno di ricorrere alle cure del 118, a sua volta accusato dal medico del servizio di igiene pubblica che ha visitato gli studenti e l'ambiente scolastico. 

Nella foto il muro di un'aula dell'istituto in via Goldoni (Scienza Umane)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trovato topo in una trappola, l'Asl chiude il laboratorio di pasticceria Piccoli Piaceri

  • Trovato in overdose nel bagno di un locale, 30enne salvato dal medico del 118

  • Salvini contro il Vernacoliere, Mario Cardinali: "Stiamo andando verso il cattofascismo"

  • Chiude l'Oviesse alle Fonti del Corallo. Il sindacato: "Lavoratrici ricollocate in altri punti vendita"

  • Terremoto di magnitudo 4,5 in Toscana, la scossa avvertita anche a Livorno

  • Renato Zero ringrazia i livornesi: "Dé, mi avete fatto sentire a casa"

Torna su
LivornoToday è in caricamento