Sanità, endoscopia digestiva: programmati più interventi per ridurre il tempo di attesa

L'Asl ha proposto due linee di intervento per andare in contro alle numerose richieste dei pazienti

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LivornoToday

Riceviamo e pubblichiamo un comunicato da parte dell'Asl riguardante la riduzione dei tempi di attesa per le endoscopie. 

Continuano le azioni adottate dall'Asl per ridurre le liste di attesa, in particolare per quanto riguarda le prestazioni di endoscopia digestiva. L'azienda sanitaria ha infatti messo in atto due linee di intervento. La prima ha riguardato l'erogazione di prestazioni aggiuntive nelle strutture aziendali di endoscopia digestiva, in particolare negli ambiti territoriali di Livorno, Massa e Carrara e Versilia. La seconda consiste nell'aver rimodulato il budget della unica struttura privata accreditata per l'endoscopia digestiva, la casa di cura Santa Zita di Lucca. Qui, da ottobre, è disponibile, per i cittadini della zona nord del territorio aziendale (Massa Carrara, Lunigiana, Lucca, Valle del Serchio e Versilia), un numero significativo di gastroscopie e colonscopie anche in sedazione cosciente, in grado di integrare l'offerta già rilevante e di grande qualità garantita dalle strutture aziendali. 

Torna su
LivornoToday è in caricamento