Papa Francesco: "Province determinanti per ambiente, strade e scuole"

L'udienza con il pontefice nella sala Clementina, per Livorno era presente il vicepresidente Pietro Caruso: "Esperienza indimenticabile"

Capacità progettuale, impegno e adeguata disponibilità di risorse. Sono questi i presupposti per rendere efficienti le Province e a sottolinearli è Papa Francesco che, sabato 27 aprile, ha ricevuto in udienza i presidenti nella sala Clementina in Vaticano. Per la Provincia di Livorno, presente il vicepresidente Pietro Caruso (nella foto insieme a al pontefice). "Promuovere e diffondere una più acuta e consapevole sensibilità ambientale - ha detto Papa Francesco -. Occorre che sia sempre più avvertita, tanto dai singoli cittadini quanto dai loro rappresentanti nelle istituzioni, l’importanza della cura della casa comune intesa in tutti i suoi risvolti".

Fondamentali, ha quindi proseguito il pontefice, sono "la cura degli interventi a difesa del suolo e del consolidamento delle aree a rischio, quello della viabilità di una capillare rete stradale che collega tra loro piccoli e piccolissimi centri con le città più grandi, e quello della gestione delle scuole secondarie superiori, assicurandone sicurezza e funzionalità". "Bisogna quindi assicurare che le condizioni ambientali del territorio, come quelle delle strade e delle scuole, non si deteriorino per trascuratezza - ha concluso Papa Francesco -, per mancanza della necessaria manutenzione, per indolenza nell’adottare i provvedimenti indispensabili ad evitare il degrado ambientale o strutturale ed i pericoli che a questo sono connessi".

"L'incontro di oggi e le parole del pontefice dimostrano l'interesse ritrovato per le Province e per il ruolo alle stesse assegnato - il commento del vicepresidente della provincia di Livorno, Pietro Caruso -. Strade e scuole sicure sono obiettivi politici da perseguire, sempre. Ora lo Stato dovrà trovare le migliori soluzioni per permettere alle Province di soddisfare tali esigenze".
"L'udienza - ha concluso Caruso - è stata un'esperienza indimenticabile dal punto di vista istituzionale e personale, nella quale Papa Francesco, ancora una volta, ha dimostrato la sua preparazione nel saper affrontare, da semplice uomo, le problematiche dei nostri tempi".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bello FiGo: "Concerto annullato per paura? Fake news, questi poveracci non hanno soldi per pagarmi"

  • Rosignano Marittimo, palestra evade il fisco per 300mila euro

  • Serie B, Livorno-Entella 4-4: partita folle al Picchi, suicidio amaranto

  • Toscana Pride 2020, a Livorno il 20 giugno sfila l'orgoglio Lgbtqia+: "Dobbiamo vivere come persone libere"

  • Camera di commercio, tre assunzioni a tempo indeterminato: come fare domanda

  • Manuel Aspidi fermato da una tracheite, annullato il concerto al teatro Goldoni

Torna su
LivornoToday è in caricamento