Picchianti, l'impianto di pirolisi non si farà. Nogarin: "Difesa la salute dei cittadini"

La notizia è stata data dal sindaco dopo il parere negativo da parte dei tecnici comunali: "Abbiamo mantenuto quanto promesso"

Negli ultimi tempi in consiglio comunale maggioranza e opposizione si sono scontrate più volte, specie per quanto riguarda l'approvazione del piano strutturale. Tuttavia a settembre 2018 furono tutti uniti nel dire no alla creazione di un impianto di pirolisi di materie plastiche o pirogassificatore nella zona Nord di Livorno, nella fattispecie al Picchianti. E quel "no" così deciso ha avuto successo visto che, come annunciato sia dal sindaco Nogarin che dalla vice Sorgente, "l'impianto non si farà. I tecnici del Comune hanno confermato il parere negativo" esultano entrambi. 

L'impianto di pirolosi

La struttura doveva essere realizzata dalla società Pyrenergy Srl ma fin da subito ha incontrato il parere negativo dell'intero consiglio comunale. Il progetto prevedeva la riorganizzazione di una parte dell'area del Picchianti, accanto al centro di raccolta di Aamps, e dei capannoni esistenti al fine di intraprendere attività di trasformazione di materie plastiche derivanti da riciclo in prodotti energetici, tramite un processo di decomposizione e termochimica di pirolisi. Le materie plastiche dovevano essere stoccate in un silo dal quale sarebbero state avviate, tramite un sistema a tazze, al reattore di pirolisi. I composti derivati dalla pirolisi sarebbero stati: syngas 15-20%, frazione liquida 70-80%, residuo solido 3-5%. 

Il no dei tecnici comunali 

Nella nota dei tecnici si legge che: "Con il nuovo piano strutturale, sono vietati, in corrispondenza della sinistra dell'Ugione, la realizzazione e l'ampliamenti di impianti Rir (Rischio incidente rilevante), di impianti di trattamento di rifiuti speciali pericolosi e speciali non assimilabili ai rifiuti urbani e di impianti produttivi che utilizzino prodotti, sottoprodotti o materie prime seconde derivati dal trattamento dei rifiuti". Un no chiaro e tondo quindi alla costruzione del pirogassificatore. "Avevamo promesso ai cittadini di quell'area che avremmo tutelato la loro salute e abbiamo mantenuto la promessa" le parole di Nogarin, "Un'ottima notizia quindi per chi vive e lavora nei quartieri nord" fa eco Stella Sorgente. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia in Messico, livornese muore a 33 anni folgorato da una scarica elettrica mentre pesca

  • Isola d'Elba, perde il controllo dell'auto e si ribalta: feriti madre e figlio

  • Badanti non dichiarano il reddito: scoperta evasione fiscale di 300mila euro

  • Madre e figlia investite da auto pirata, il conducente si costituisce ai carabinieri

  • Non vuole pagare l'affitto e aggredisce la proprietaria dell'appartamento: interviene la polizia

  • Minacciata con un coltello nel parcheggio del Parco Levante

Torna su
LivornoToday è in caricamento