Piazza Dante, le tartarughe della fontana trasferite in un'oasi del Wwf

Stessa sorte anche per i piccoli vertebrati di Parco Pertini e Villa Mimbelli. L'amministrazione: "Decisione presa per il bene degli animali"

Alzi la mano chi, almeno una volta, non si è soffermato alla fontana in piazza Dante per vedere da vicino le tante tartarughine che la popolavano. Dal 28 agosto però non sarà più possibile vedere i simpatici animaletti perché il Comune, in accordo con l'ufficio tutela animali, ha provveduto a spostarli, insieme a quelli di Villa Mimbelli e Parco Pertini (per un totale di 130 esemplari), nell’oasi naturale WWF di Ronchi, a Marina di Massa. 

Grazie alla collaborazione della delegazione livornese dell’associazione Anpana, gli animali sono stati trasferiti su un mezzo specifico dell’associazione, fatto arrivare da fuori provincia, e trasportati dentro apposite ceste provviste di panni bagnati, per scongiurarne la sofferenza.

Il trasferimento delle tartarughine-2

L'amministrazione ha preso questa decisione anche perché il cibo che molto spesso i passanti lanciavano verso le tartarughe attirava i topi come accaduto in piazza Danti dove il Comune, in accordo con Aamps, sta provvedendo alla detarrizzazione

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un posto dove dormire e un lavoro per Livio: la storia a lieto fine del senzatetto di via Ricasoli

  • Trovato morto a 43 anni, la Leccia piange Alessio Morelli. Il ricordo di una volontaria Svs: "Un bravo ragazzo"

  • Tragedia alla Leccia, 43enne trovato morto in casa

  • In ospedale per overdose, muore a 34 anni: indagano i carabinieri

  • Le cinque migliori pizzerie di Livorno

  • Tragedia a San Vincenzo, muore in moto a 31 anni

Torna su
LivornoToday è in caricamento