Fisco, scoperta azienda di riparazioni navali che ha omesso guadagni per 480mila euro

Durante gli accertamenti della guardia di finanza, è stato scoperto che la società ha anche evaso l'Iva per 10mila euro

La guardia di finanza di Piombino ha sorpreso una società che opera nel settore delle riparazioni e manutenzioni navali che ha omesso di dichiarare guadagni per 480mila euro. Così facendo l'azienda, negli anni, ha potuto denunciare al fisco redditi irrisori oppure perdite d’esercizio. Le fiamme gialle, analizzando la documentazione reperita nei locali del cantiere, hanno ricostruito una diversa capacità contributiva, rivelatasi, al termine degli incroci di dati, nettamente superiore a quella dichiarata. Nel corso della verifica è stato anche constatata un’Iva evasa di 100mila euro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, è morto Paolo D’Ercole: ex portiere di calcio e dipendente Aamps, aveva 69 anni

  • Coronavirus, un morto a Cecina e 35 nuovi casi tra Livorno e provincia: il bollettino di lunedì 30 marzo

  • Coronavirus, lo studio: Toscana ultima regione italiana a fermare la diffusione dei contagi

  • Coronavirus, tre morti e 16 nuovi positivi tra Livorno e provincia: il bollettino di domenica 29 marzo

  • Dall'alluvione alla lotta contro il Coronavirus: nel video "La forza di Livorno" si racconta come lotta la città

  • Coronavirus Toscana, tre morti a Livorno tra i 21 decessi in Toscana: il bollettino di sabato 28 marzo

Torna su
LivornoToday è in caricamento