Fase 2, riaperture Livorno | Al via anche i centri estetici: "Sempre lavorato in sicurezza, potevamo ricominciare prima"

Le titolari di alcune attività, felici di tornare al lavoro, non nascono però la propria amarezza: "Siamo stati chiusi nel periodo più importante dell'anno"

Fase 2, speciale riaperture Livorno

Agende che piano piano si riempiono di appuntamenti e telefoni che, per fortuna, hanno ripreso a squillare. Dopo un'ipotesi iniziale che prevedeva la riapertura il primo giugno, lunedì 18 maggio anche il settore dell'estetica ha avuto il via libera per riaprire i battenti. Numerose, come anche nel caso dei parrucchieri, le misure sanitarie da seguire anche in questo genere di attività dove non sempre di possono mantenere le distanze. Dispositivi di protezione individuale, mascherine e guanti monouso, entrate contingentate, ingresso su appuntamento e sanificazione costante degli ambienti. "Misure che in gran parte utilizzavamo già prima dell'emergenza" è il parere unanime degli operatori del settore.

Cyprae Centro Benessere: "Il numero dei servizi è dimezzato, ma andiamo avanti a pieno ritmo e con ottimismo"

Guardano al futuro con ottimismo le sorelle Mirna e Veronica Belli, titolari del centro benessere "Cyprae" in via degli Ammazzatoi. "Le nostre clienti hanno iniziato a prenotare i servizi estetici appena saputo della riapertura - raccontano -. Noi nelle scorse settimane abbiamo sanificato e disinfettato tutti gli ambienti e gli strumenti e lo faremo anche al termine di ogni trattamento". Il lavoro si svolgerà esclusivamente su appuntamento, così da gestire al meglio entrate e uscite delle clienti e minimizzare le attese: "Al loro arrivo le clienti troveranno una di noi all'accoglienza - raccontano - che provvederà a mettere in una busta tutti i beni personali che saranno conservati in piena sicurezza. Siamo ottimiste e speriamo in un lavoro quotidiano a pieno ritmo". Un lavoro che, comunque, ha subito inevitabilmente dei cambiamenti. "Adesso abbiamo la possibilità di seguire solo una cliente alla volta, il lavoro quindi si dimezza".

centro estetico cypraea (1)-2

Glamour S.D.B.: "Due mesi di stop nel momento in cui si lavora di più. Non è stato facile ma ripartiamo"

Il fermo di due mesi è arrivato nel momento peggiore, quello che precede la bella stagione e in cui si concentra la maggior parte del lavoro dei centri estetici. Ne è convinta Stefania Di Bello, titolare del centro "Glamour S.D.B." di via Redi. "Le clienti però stanno tornando, per fortuna, e il lavoro piano piano riprende - afferma -. Certo, ci sono state delle spese in più perché abbiamo apportato delle piccole modifiche agli ambienti. Ho deciso di mettere all'ingresso un bancone più piccolo per lasciare maggiore libertà di movimento, ma in realtà i centri estetici già prima dell'emergenza seguivano regole rigide in fatto di sanificazione e igiene e i nostri ambienti, anche per questioni di privacy e delicatezza nei confronti delle clienti, erano separati. Le cabine per i trattamenti, infatti, sono singole e i lettini utilizzati vengono igienizzati dopo ogni utilizzo".

JT Nails-2

JT Nails Boutique: "Abbiamo reso l'ambiente ancora più sicuro"

Una ripartenza nel segno della fiducia per Jessica Talluri, titolare del negozio JT Nails all'interno del centro commerciale Parco Levante. "Abbiamo puntato sulla sicurezza - racconta - e abbiamo isolato tutte le postazioni con pannelli di plexiglass. Il nostro lavoro non è cambiato molto visto che già seguivamo rigidi protocolli in fatto di igienizzazione e usavamo abitualmente mascherine e guanti monouso. L'unica differenza è che adesso lavoriamo soltanto su appuntamento e non abbiamo la possibilità di intercettare chi va al Parco Levante per fare shopping, ma nonostante questo la nostra agenda è piena di appuntamenti fino a metà giugno. Segno che le nostre clienti si fidano di noi e hanno voglia di tornare alla normalità". 

Think Different Beauty: "Le clienti si fidano dei centri estetici"

Due mesi duri anche quelli di Elisa Badalassi, giovane titolare del centro "Think Different" in corso Amedeo, una chiusura che ha interrotto il lavoro proprio nel momento più florido: "Sono da sola e ieri, nel primo giorno di apertura, ho avuto il pienone - racconta -. Avendo una postazione unica ho sempre lavorato esclusivamente su appuntamento. L'unica differenza è che adesso ho tolto riviste e bigliettini e devo far passare mezz'ora tra un appuntamento e l'altro. Per il resto non cambia molto, ho sempre igienizzato la postazione dopo un trattamento e usato guanti e camici monouso. Certo, prima costavano molto meno, adesso c'è stato un evidente rincaro di questi prodotti". E le clienti, per fortuna, stanno tornando in piena serenità. "Dopo due mesi di chiusura ho avuto tante chiamate, anche più del previsto, ho notato però un leggero calo nelle richieste di trattamenti viso - rivela -. Magari è soltanto un'insicurezza iniziale, nel complesso il clima è di fiducia".

Fase 2, voglia di shopping: affluenza nei negozi di via Grande

"Hair&Beauty": "Non possiamo più fare trattamenti dimagranti"

Guarda al futuro con un pizzico di incertezza invece Nika Terracciano, titolare del centro "Hair&Beauty" di via Magenta, la cui attività era concentrata principalmente sulle attività di dimagrimento che, per il momento, non possono ancora essere effettuate nei centri estetici. "Per il momento abbiamo il divieto di praticare tutti quei trattamenti per cui servono vapore e calore - racconta - e il nostro lavoro ne ha risentito. Ci è rimasta la piccola estetica, ma per noi era una minima parte della nostra attività. Speriamo di resistere fino a settembre o almeno finché non ci daranno qualche libertà in più, ma non sono molto ottimista per il momento".

figurella-2

Figurella, regole rigide e sorriso sulle labbra: "Ripartiremo più forti di prima"

Situazione diversa quella del centro Figurella, che rientra invece tra i servizi alla persona. "Ci stavamo preparando alla riapertura del 1 giugno - racconta la titolare Francesca Novani -, stiamo apportando tante novità alla struttura per metterla ulteriormente in sicurezza, e saremo pronte ad accogliere le nostre affezionate clienti a partire dal 25 maggio. Sono stati due mesi che ci hanno messo a dura prova, ci vogliono anni per creare una realtà di questo tipo, ma abbiamo avuto conferma del fatto che le nostre clienti si fidano di noi - racconta ancora Francesca - . Abbiamo avuto il pienone fino al giorno prima del lockdown, segnale che si sentivano comunque al sicuro qui nonostante il clima fosse già un po' teso e ora l'agenda è piena per le prime settimane".

L'attività, come per altre realtà, è destinata a cambiare ma l'organizzazione è capillare. "Invece di tutti i lettini a disposizione ne utilizzeremo un terzo ma abbiamo ampliato l'orario per poter accogliere più persone. C'è un po' di preoccupazione perché i numeri sono chiaramente diversi ma siamo fiduciose e speriamo di intercettare nuove clienti, anche grazie ai pacchetti che abbiamo cominciato a promuovere. Tutto sarà ridotto di un terzo: postazioni, docce, spogliatoi, ci sarà una ragazza che farà da steward e accompagnerà le clienti all'interno del centro". All'ingresso sarà necessario togliersi le scarpe, igienizzare le mani e farsi provare la temperatura col termoscanner. "Le nostre clienti riceveranno un regolamento dove è spiegato chiaramente cosa dovranno portare e cosa troveranno qui. Ci saranno delle differenze ma, come ormai facciamo da anni, offriremo un'esperienza piacevole anche con le nuove regole. Abbiamo sempre igienizzato tutti i lettini e le postazioni ad ogni utilizzo, ma adesso lo faremo anche con l'ausilio di un compressore, la struttura sarà quindi ancora più sicura di quanto non lo fosse prima".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Isola d'Elba: avvistato il Khalilah, lo yacht tutto ricoperto d'oro

  • Rosignano, scontro tra camion e auto sulla SR 206: due feriti

  • Coronavirus Toscana, albergo sanitario obbligatorio per i positivi: "Scongiurare il moltiplicarsi di focolai domestici"

  • Mick Jagger sceglie Bolgheri e la Toscana per le sue vacanze estive

  • Casting, cercasi bambine e ragazze per il film sulla cantante Nada: come candidarsi

  • Allerta meteo a Livorno per sabato 4 luglio: codice giallo per piogge e temporali

Torna su
LivornoToday è in caricamento