Porta a porta, da giugno l'organico sarà ritirato tre volte

La decisione arriva direttamente dal sindaco Nogarin: la novità riguarderà tutti i cittadini che hanno i mastelli piccoli

L'introduzione del porta a porta a tutta la città non sempre è stato ben visto dai cittadini. Tra le tante proteste messe in atto, quella più forte è stata quella dei residenti di Shangai che addirittura hanno bloccato l'accesso quartiere con dei cassonetti. In altre parti della città invece le lamentele dei cittadini sono per la presenza di troppi sacchi della spazzatura sui marciapiedi che ostruiscono il passaggio e che spesso e volentieri sono preda dei gabbiani. Nel dibattito andato in scena al Cage tra i candidati sindaco, le opposizioni hanno attaccato l'attuale giunta affermando che i cittadini "sono schiavi del porta a porta e che devono tenere per troppo tempo l'organico in casa". 

Per cercare di ovviare a tutti questi problemi, il sindaco Nogarin, con un post sulla sua pagina Facebook, ha annunciato due importanti novità: "Dal 15 aprile avvieremo in via sperimentale all’interno del Pentagono del Buontalenti e del centro allargato il secondo ritiro settimanale del vetro, della carta e del multilaterale per chi ha il porta a porta non condominiale. Mentre dal primo giugno avvieremo il terzo passaggio dell’organico per tutti i cittadini che hanno i mastelli piccoli"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, a Rosignano sotto osservazione famiglia di Casalpusterlengo. Il sindaco: "Situazione tranquilla"

  • Coronavirus, a Livorno ventunenne in isolamento: "Asintomatico, ma ha avuto contatti con persona positiva"

  • Tragedia all'Isola d'Elba, 84enne muore dopo una caduta dal terrazzo della sua abitazione

  • Amuchina fatta in casa: la ricetta dell'Oms

  • Droga, maxi sequestro nel porto di Livorno: fermate 3 tonnellate di cocaina diretta in Francia

  • Tragedia a Piombino, 49enne muore nello scontro tra auto e camion

Torna su
LivornoToday è in caricamento