Salvini attacca il Vernacoliere: "Va bene la satira, ma perché tirare in ballo la Madonna?"

La locandina dello storico giornale satirico non è stata apprezzata dal leader della Lega, ma il web si schiera dalla parte del direttore del mensile Mario Cardinali

"Artro che ‘r core ‘mmacolato di Maria! La Madonna scrive al Vernacoliere. Per favore mandate Sarvini affanculo per me! Io le parolacce ‘un le posso dì!" . È questo il titolo dell'ultima locandina del Vernacoliere, lo storico mensile di satira di Livorno, che ha suscitato la reazione del leader della Lega Matteo Salvini, il quale ha espresso su Twitter il proprio disappunto alludendo a un uso improprio della Vergine Maria. "Per carità, satira e ironia sono il sale della vita - scrive Salvini su Twitter -, ma perché tirare in ballo la Madonna???". Un'esternazione che ha stupito moltissimi utenti proprio per i continui riferimenti che l'ex vicepremier è solito fare al "Cuore immacolato di Maria", sia in Parlamento che durante le sue ospitate in tv o nei comizi, dove spesso e volentieri porta con sé un rosario ostentandolo ogni volta che può.

La replica di Cardinali: "Brutto andazzo, di questo passo si va verso il cattofascismo"

La risposta degli utenti a Salvini: "Chi di Madonna ferisce, di Madonna perisce"

Il tweet dell'ex vicepremier, dunque, ha scatenato numerose reazioni, il più delle quali ironiche. C'è chi cita Venditti: "Certe Madonne non finiscono, fanno giri immensi e poi ritornano", chi un famoso proverbio "Chi di Madonna ferisce, di Madonna perisce".

Alcune delle risposte al tweet di Salvini

Don Paolo Razzauti: "Non si usi la religione per fini personali"

E c'è anche chi gli ricorda che è proprio lui il primo a usare l'immagine della Vergine a suo favore: "Stai sempre con un crocifisso o una Madonna attaccati alle labbra. Se lo fai tu va bene, se lo fanno gli altri è delitto di lesa deità?". Insomma, la comunicazione social del leader leghista, spesso vincente e capace di raccogliere consensi tra i simpatizzanti salviniani, questa volta sembra proprio avere sbagliato bersaglio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un posto dove dormire e un lavoro per Livio: la storia a lieto fine del senzatetto di via Ricasoli

  • Trovato morto a 43 anni, la Leccia piange Alessio Morelli. Il ricordo di una volontaria Svs: "Un bravo ragazzo"

  • Tragedia alla Leccia, 43enne trovato morto in casa

  • Le cinque migliori pizzerie di Livorno

  • Tragedia a San Vincenzo, muore in moto a 31 anni

  • Dramma nel ciclismo, muore Walter Passuello: l'ex professionista aveva 68 anni

Torna su
LivornoToday è in caricamento