"Schiuma" alle Spiagge Bianche, indaga l'Arpat

L'Agenzia regionale è intervenuta nel tratto di costa compreso tra lo scarico generale della società Solvay in direzione Nord e la scogliera del Lillatro

L'Arpat è intervenuta, nella mattinata del 14 gennaio, alle "Spiagge Bianche" a Vada per effettuare una verifica sulla presenza di materiale granulare sulla spiaggia dopo le segnalazioni ricevute nei giorni scorsi. E' stata riscontrata la presenza di materiale solido di tipo granulare e di colore biancastro depositato in prossimità della battigia nel tratto di costa compreso tra lo scarico generale della società Solvay in direzione Nord e la scogliera del Lillatro. La presenza di tale materiale risultava più estesa verso la parte finale della spiaggia del Lillatro in direzione Nord, mentre piccole frazioni erano ancora riscontrabili a circa 100 metri dallo scarico generale della Solvay.  arpat indagini-2I tecnici hanno proceduto al campionamento del materiale granulare segnalato, presente sulla battigia e all'interno dello stabilimento Solvay con acquisizione di informazioni su eventuali anomalie sugli impianti. La società ha dichiarato che non si sono verificate anomalie nelle giornate precedenti e che non vi sono state segnalazioni del personale di controllo. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Estate 2020, slittano le riaperture dei bagni: "Troppe incognite, poco tempo per organizzarsi". A rischio la stagione ai Fiume

  • Baracchina Rossa multata, lo sfogo del titolare e le scuse dal sindaco: "Siamo esasperati". Salvetti: "Non lucreremo sui livornesi"

  • Truffe internazionali nella vendita delle case, 28 i casi a Livorno: quattro arresti, sequestrate villa e auto di lusso

  • Mare, senza regole il buon senso non basta: Romito invaso dai bagnanti, criticità alla Cala del Leone e nei moletti

  • Coronavirus, il racconto di un livornese in Brasile: "Qui è il caos, contagio fuori controllo nelle favelas"

  • Violenta lite a colpi di bottiglie in piazza XX Settembre, all'arrivo della municipale un uomo si denuda: due feriti

Torna su
LivornoToday è in caricamento