"Schiuma" alle Spiagge Bianche, indaga l'Arpat

L'Agenzia regionale è intervenuta nel tratto di costa compreso tra lo scarico generale della società Solvay in direzione Nord e la scogliera del Lillatro

L'Arpat è intervenuta, nella mattinata del 14 gennaio, alle "Spiagge Bianche" a Vada per effettuare una verifica sulla presenza di materiale granulare sulla spiaggia dopo le segnalazioni ricevute nei giorni scorsi. E' stata riscontrata la presenza di materiale solido di tipo granulare e di colore biancastro depositato in prossimità della battigia nel tratto di costa compreso tra lo scarico generale della società Solvay in direzione Nord e la scogliera del Lillatro. La presenza di tale materiale risultava più estesa verso la parte finale della spiaggia del Lillatro in direzione Nord, mentre piccole frazioni erano ancora riscontrabili a circa 100 metri dallo scarico generale della Solvay.  arpat indagini-2I tecnici hanno proceduto al campionamento del materiale granulare segnalato, presente sulla battigia e all'interno dello stabilimento Solvay con acquisizione di informazioni su eventuali anomalie sugli impianti. La società ha dichiarato che non si sono verificate anomalie nelle giornate precedenti e che non vi sono state segnalazioni del personale di controllo. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Allerta meteo a Livorno per venerdì 15 novembre: previsti temporali e forte vento

  • Maltempo, monitorate strade e corsi d'acqua. Salvetti: "Quadro impegnativo ma sotto controllo"

  • Maltempo, codice rosso per rischio idraulico: scuole chiuse a Livorno, Cecina e Collesalvetti

  • Maltempo: fiume Cecina in piena, evacuate 500 persone. Lippi: "Abbandonati da Governo e Regione"

  • Muore al casello di Rosignano, il cordoglio dei colleghi e della questura per il poliziotto autista

  • Rosignano, muore a 57 anni schiantandosi contro il casello autostradale

Torna su
LivornoToday è in caricamento