Sicurezza, in arrivo 14 milioni di euro per lo Scolmatore. Rossi: "Via ai lavori nel 2020"

L'annuncio del presidente della Regione durante i sopralluoghi nelle zone duramente colpite dalle piogge: "In totale saranno 100 i milioni che investiremo in Toscana"

Le piogge che hanno caratterizzato il weekend del 16-17 novembre hanno posto, nuovamente, l'attenzione sulla sicurezza idrica della Regione. Non è un caso se a Cecina sono state evacuate 500 persone per la piena dell'omonimo fiume o se a Pisa l'Arno ha rischiato di esondare in più di un'occasione. Fortunatamente non si sono registrati grandi danni, ma il presidente della Regione, Enrico Rossi, nella giornata del 20 novembre, ha voluto fare un sopralluogo nelle zone maggiormente colpite: "Sono cento i milioni di euro che la Regione Toscana - le sue parole - si appresta ad investire per accrescere la sicurezza idraulica del suo territorio e garantire quella dei cittadini".

Entrando più nel dettaglio: "Quattordici milioni di euro serviranno per scavare ulteriormente il letto del canale scolmatore e per rialzarne gli argini, un intervento che dovrebbe iniziare l'anno prossimo. Circa 50 milioni sono destinati invece ad ulteriori lavori sulle casse di espansione a Figline Valdarno. Sull'Era interverremo con un progetto da 6,8 milioni di euro, mentre circa 30 milioni serviranno a completare i lavori nella zona di Albinia, insieme ad Anas e a Rfi, per costruire la cassa di Camporegio".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia in Messico, livornese muore a 33 anni folgorato da una scarica elettrica mentre pesca

  • Venturina, cade dalle scale di casa e precipita per oltre tre metri: grave 45enne

  • Isola d'Elba, perde il controllo dell'auto e si ribalta: feriti madre e figlio

  • Badanti non dichiarano il reddito: scoperta evasione fiscale di 300mila euro

  • Madre e figlia investite da auto pirata, il conducente si costituisce ai carabinieri

  • Non vuole pagare l'affitto e aggredisce la proprietaria dell'appartamento: interviene la polizia

Torna su
LivornoToday è in caricamento