Via Giordano Bruno, rinviato a gennaio lo sfratto di una famiglia con due bambini

Decisivo l'intervento del Comune e di Asia Usb che hanno trovato un accordo con il proprietario: "L'amministrazione si farà carico di pagare l'affitto"

Lo sfratto di una famiglia residente in un ex alloggio Erp di via Giordano Bruno e composta da padre, madre e due bambini piccoli, è stato rinviato a gennaio grazie all'intervento di Asia Usb e del Comune. Lo sgombero era previsto per la mattina del 25 settembre a causa del continuo ritardo dei pagamenti dell'affitto da parte del nucleo familiare. Entrambi i genitori infatti hanno perso il lavoro e non sono più stati in grado di garantire al proprietario dell'appartamento la quota mensile di 550 euro.

L'uomo non ha potuto far altro che avviare le procedure per lo sfratto che, come detto, è stato evitato solo grazie all'intervento del Comune e di Asia Usb che sono riusciti a trovare un accordo con il proprietario: "L'amministrazione - commenta il sindacato - si è proposta di pagare l'affitto fino a metà gennaio, ma è vergognoso che ex alloggi popolari vengano dati in concessione da un privato a 550 euro quando versano in condizioni pietose". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, a Rosignano sotto osservazione famiglia di Casalpusterlengo. Il sindaco: "Situazione tranquilla"

  • Isola d'Elba, perde il controllo dell'auto e si ribalta: feriti madre e figlio

  • Madre e figlia investite da auto pirata, il conducente si costituisce ai carabinieri

  • Minacciata con un coltello nel parcheggio del Parco Levante

  • Coronavirus, all'isola d'Elba due famiglie cinesi in quarantena volontaria: "Situazione sotto controllo"

  • Tragedia all'Isola d'Elba, 84enne muore dopo una caduta dal terrazzo della sua abitazione

Torna su
LivornoToday è in caricamento