Tecnologia 5G, Cepparello: "Un piano delle antenne rispettando la salute dei cittadini"

L'assessore all'Ambiente ha manifestato al comitato "5G No Grazie" l'impegno dell'amministrazione: "Valuteremo e decideremo secondo il principio di maggior cautela"

Un piano comunale per le antenne, ottenuto attraverso una precisa mappatura di tutti gli apparati di trasmissione esistenti. Questa la promessa dell'assessore all'ambiente Giovanna Cepparello al comitato "5G No Grazie", promotore di una raccolta firme contro l'installazione dei dispositivi di telefonia mobile basati appunto sulla tecnologia 5G e giovedì scorso 3 ottobre in visita a palazzo civico per esporre le proprie preoccupazioni in merito. Il tutto, anche in virtù del fatto che Livorno sia una delle città capofila nell'utilizzo delle reti 5G, con i dispositivi di ultima generazione impiegati soprattutto in ambito portuale per rendere più efficienti e sostenibili le operazioni quotidiane.

Cepparello: "Applicheremo il principio di maggiore cautela tutelando i cittadini"

Contro l'installazione dei nuovi impianti si sono però schierati alcuni cittadini, tra cui appunto il comitato "5G No Grazie", preoccupati per gli effetti nocivi sulla salute che, secondo alcuni studi, sarebbero provocati da un'eccessiva esposizione ai campi elettromagnetici. L'assessore Cepparello ha voluto però rassicurare gli animi, evidenziando come l'amministrazione comunale stia studiando attentamente uno specifico piano per le antenne, in modo che possa essere garantito un corretto insediamento urbanistico degli impianti minimizzando al minimo l'esposizione della popolazione ai campi elettromagnetici. "Il tutto - ha sottolineato l'assessore -, rispettando il principio di maggiore cautela".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, a Rosignano sotto osservazione famiglia di Casalpusterlengo. Il sindaco: "Situazione tranquilla"

  • Tragedia in Messico, livornese muore a 33 anni folgorato da una scarica elettrica mentre pesca

  • Isola d'Elba, perde il controllo dell'auto e si ribalta: feriti madre e figlio

  • Badanti non dichiarano il reddito: scoperta evasione fiscale di 300mila euro

  • Madre e figlia investite da auto pirata, il conducente si costituisce ai carabinieri

  • Minacciata con un coltello nel parcheggio del Parco Levante

Torna su
LivornoToday è in caricamento