Teoria del gender, Ghiozzi (Lega): "Stop all'insegnamento nelle scuole"

La mozione è stata presentata dal consigliere comunale che punta alla sospensione del progetto "Rosa, Celeste, Arcobaleno – Educare al genere"

"Nelle scuole livornesi occorre interrompere immediatamente l'insegnamento della cosiddetta 'teoria del gender' perché rappresenta un pericolo per i nostri bambini". È con queste parole che Carlo Ghiozzi, consigliere comunale eletto in quota Lega, ha presentato una mozione nella quale invita il sindaco e l'amministrazione a sospendere il progetto "Rosa, Celeste, Arcobaleno – Educare al genere". Un progetto nazionale che a Livorno vede coinvolti alcuni asili e scuole primarie, disponibili alla sperimentazione, e che è mirato appunto ad educare, fin da piccoli, alla parità di genere. Non secondo Ghiozzi, che al contrario lo ritiene non solo inadeguato ed impostato su "teorie anti scientifiche", ma addirittura pericoloso per i bambini "sottoposti a un vero inganno causato dalla disinformazione".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ghiozzi: "Queste teorie tendono ad annullare l'identità sessuale"

Nel testo presentato dal consigliere comunale si legge come "questo insegnamento in alcune province, tra le quali Trento, è stato bloccato. La regione Lombardia inoltre ha approvato una mozione dove si chiedeva alla giunta di intervenire sulle autorità scolastiche a livello regionale e provinciale affinché venissero ritirati dalle scuole libri e materiali che promuovono questa teoria. Ci sono testi come '“Perchè hai 2 mamme/papà' o 'Nei panni di Zaff' dove addirittura si chiede ai bambini di scegliere il proprio genere. Così facendo si annulla l'identità sessuale di ogni singolo individuo imponendo di dire non più 'maschio' o 'femmina', ma 'io mi sento'. A testimonianza di ciò, vi è uno studio dei pediatri americani i quali sostengono come l'ideologia gender sia un pericolo per i bambini e nuoccia gravemente alla loro salute". Per questi motivi Ghiozzi chiede al sindaco di "ritirare dalle scuole libri e materiali che promuovono la cosiddetta teoria del gender". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Romito, grave 15enne livornese recuperato in mare dopo caduta dagli scogli

  • Baracchina Rossa multata, lo sfogo del titolare e le scuse dal sindaco: "Siamo esasperati". Salvetti: "Non lucreremo sui livornesi"

  • Mare, senza regole il buon senso non basta: Romito invaso dai bagnanti, criticità alla Cala del Leone e nei moletti

  • Bagni Pancaldi, la protesta dei clienti: "Ricattati di perdere il posto in caso di mancato rinnovo"

  • Coronavirus, il racconto di un livornese in Brasile: "Qui è il caos, contagio fuori controllo nelle favelas"

  • Tragedia in via Mondolfi, motociclista muore a 58 anni dopo lo scontro con un suv

Torna su
LivornoToday è in caricamento