Fingevano danni a orologi di valore e truffavano gli anziani: arrestate madre e figlia

Le donne sono ritenute responsabili di almeno 5 colpi messi a segno nella provincia di Livorno: in totale erano riuscite a sottrarre oltre 11mila euro

Madre e figlia, rispettivamente di 49 e 28 anni residenti a San Miniato (Pisa), sono state arrestate, nel pomeriggio del 17 febbraio, in quanto ritenute responsabili di almeno cinque truffe perpetrate ai danni di anziani. Le indagini dei carabinieri, coordinate dalla procura della Repubblica di Livorno, sono iniziate a seguito di alcune denunce sporte le quali raccontavano una identica versione dei fatti.

Il modus operandi delle malviventi infatti era il seguente: mentre le vittime si trovavano alla guida della propria auto, una donna urtava contro la carrozzeria e, successivamente, lamentava che la macchina avesse danneggiato un orologio di valore. La 49enne, a quel punto, chiamava una finta compagnia assicurativa che convinceva l'anziana a risarcire il danno invece che andare per vie legali perché, così facendo, sarebbe stato più conveniente. A quel punto le malcapitate consegnavano alle truffatrici ingenti quantitativi di denaro e solo più tardi capivano che erano state vittime di un raggiro. 

I militari dell'Arma sono arrivati a individuare le due malviventi grazie sia al riconoscimento fotografico che alle numerose denunce ricevute. Così facendo sono riusciti a ricostruire almeno cinque truffe: 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
  • il 19 marzo 2019 a Cecina, ai danni di un 85enne, ottenendo mille euro; 
  • il 22 marzo 2019 a San Vincenzo, ai danni di un 85enne, ottenendo 4mila euro; 
  • il 16 aprile 2019 a Cecina, ai danni di un 82enne, ottenendo 3mila euro; 
  • il 2 aprile 2019 a Cecina, ai danni di un 75enne, ottenendo 3mila euro; 
  • il 12 aprile 2019 a Rosignano Marittimo, ai danni di un 84enne, ottenendo 100 euro.

Nel corso delle perquisizioni nell'appartamento della madre e della figlia sono stati rinvenuti quattro  orologi non di pregio, probabilmente utilizzati dalle donne per le truffe. Per entrambe è stata disposta la custodia cautelare nella propria abitazione con il braccialetto elettronico.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fase 2 Toscana: le linee guida stabilimenti balneari, campeggi, parchi di divertimento e ristoranti. L'ordinanza della Regione

  • Romito, grave 15enne livornese recuperato in mare dopo caduta dagli scogli

  • Bagni Pancaldi, la protesta dei clienti: "Ricattati di perdere il posto in caso di mancato rinnovo"

  • Mare, senza regole il buon senso non basta: Romito invaso dai bagnanti, criticità alla Cala del Leone e nei moletti

  • Coronavirus, il racconto di un livornese in Brasile: "Qui è il caos, contagio fuori controllo nelle favelas"

  • Tragedia in via Mondolfi, motociclista muore a 58 anni dopo lo scontro con un suv

Torna su
LivornoToday è in caricamento