Stagno, accende un fuoco all'interno di un capanno e si ustiona: gravissimo

Un giovane senza fissa dimora cercava di ripararsi dal freddo: ha riportato bruciature su volto, torace e gambe

Sono gravissime le condizioni di un ragazzo straniero senza fissa dimora che ha riportato ustioni di secondo grado al volto, al torace e alle gambe. Il giovane si trovava all’interno di un capanno a Stagno, a poche centinaia di metri dal ristorante il Picchio, adibito a luogo di fortuna dove si riparava dal freddo e dormiva. Da una prima ricostruzione fatta, sembra che il giovane abbia usato dell’alcol per accendere un fuoco per scaldarsi, ma le fiamme sono divampate all’interno della piccola struttura fino ad arrivare al suo corpo.

Sul luogo dell’incidente si sono precipitati i vigili del fuoco, le volanti della polizia e la Misericordia di Livorno con il medico del 118. I pompieri hanno domato l'incendio mentre e i volontari si sono presi cura del malcapitato, trasportato prima al pronto soccorso e poi, viste le su condizioni, al centro grandi ustionati di Cisanello

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia in Messico, livornese muore a 33 anni folgorato da una scarica elettrica mentre pesca

  • Venturina, cade dalle scale di casa e precipita per oltre tre metri: grave 45enne

  • Isola d'Elba, perde il controllo dell'auto e si ribalta: feriti madre e figlio

  • Palazzo Grande, nei fondi dell'ex bar Dolly arriva il Surfer Joe: apertura ad aprile

  • Badanti non dichiarano il reddito: scoperta evasione fiscale di 300mila euro

  • Madre e figlia investite da auto pirata, il conducente si costituisce ai carabinieri

Torna su
LivornoToday è in caricamento