Via Garibaldi, pugni e calci in sala slot per una vincita da 8 euro: tre denunciati

Una coppia di giocatori, uomo e donna, avrebbe aggredito il titolare del locale: all'origine della lite finita a botte, la mancata riscossione dei soldi non erogati da una macchinetta

È finita con tre persone in ospedale, tutte denunciate per lesioni, la lite scoppiata lunedì 28 ottobre in una sala slot di Livorno, in via Garibaldi, e degenerata in una rissa che ha coinvolto due avventori, un tunisino di 27 anni e un'italiana di 53, e il titolare, un cinese 40enne. Il tutto per una questioni di pochi spiccioli, 8 euro vinti ma non erogati da una macchinetta e reclamati dalla coppia che, tuttavia, non avrebbe avuto la pazienza di attendere il tecnico incaricato ad aprirla. Questo quanto ricostruito dagli agenti delle volanti, coordinate dal dirigente capo Claudio Cappelli, intervenuti sul posto per calmare gli animi insieme ai volontari di Croce Rossa e Svs che si sono presi cura dei feriti.

Una storia iniziata sabato scorso, quando i due giocatori si erano presentati dal titolare a reclamare la mancata erogazione della vincita avvenuta in quel momento. Richiesta legittima alla quale si erano sentiti rispondere di tornare il lunedì successivo, giorno in cui sarebbe passato il tecnico addetto all'apertura delle macchinette per prelevare i soldi non riscossi. Fino a quel momento una pacifica discussione, degenerata in una violentissima lite appena i due si sono presentati all'appuntamento fissato: informati del fatto che il tecnico sarebbe arrivato soltanto il giorno successivo, il tunisino non avrebbe esitato a colpire il titolare con un pugno all'occhio, causandogli una profonda ferita.

L'uomo si sarebbe comunque difeso, colpendo a sua volta con pugni e calci l'aggressore che, insieme alla donna, avrebbe continuato a malmenare il 40enne. Soltanto l'arrivo della polizia avrebbe riportato la calma: ad avere la peggio il titolare della sala slot, portato in ospedale con un occhio tumefatto, mentre la coppia è stato accompagnata in pronto soccorso per accertamenti dopo aver dichiarato di aver subito pugni alla testa. Alla fine i tre sono stati denunciati per lesioni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, a Rosignano sotto osservazione famiglia di Casalpusterlengo. Il sindaco: "Situazione tranquilla"

  • Isola d'Elba, perde il controllo dell'auto e si ribalta: feriti madre e figlio

  • Madre e figlia investite da auto pirata, il conducente si costituisce ai carabinieri

  • Minacciata con un coltello nel parcheggio del Parco Levante

  • Coronavirus, all'isola d'Elba due famiglie cinesi in quarantena volontaria: "Situazione sotto controllo"

  • Tragedia all'Isola d'Elba, 84enne muore dopo una caduta dal terrazzo della sua abitazione

Torna su
LivornoToday è in caricamento