Violenza sessuale, il gip convalida l'arresto: in carcere l'aggressore della 22enne

Dopo essere stato bloccato dai carabinieri al porticciolo di San Jacopo mentre consumava la violenza, l'uomo era finito ai domiciliari: adesso attenderà il processo alle Sughere

È stato convalidato l'arresto del 31enne accusato di violenza sessuale dopo l'aggressione di giovedì 8 agosto ai danni di una 22enne al molettino di San Jacopo. L'uomo, fermato dal pronto intervento dei carabinieri mentre ancora stava consumando la violenza, era finito agli arresti domiciliari, ma durante l'udienza di convalida di stamani 10 agosto il giudice per le indagini preliminari ha disposto la misura cautelare in carcere presso la casa circondariale delle Sughere.

San Jacopo, 22enne violentata all'alba: in manette un livornese

"Le indagini e gli accertamenti dei carabinieri e della procura della Repubblica di Livorno hanno fornito al G.I.P. gli elementi necessari per ravvisare le esigenze cautelari previste per la custodia cautelare in carcere - spiega un comunicato dei carabinieri -. Una misura volta prevalentemente a tutelare la vittima della violenza, in ragione della tipologia del fatto avvenuto, della pericolosità e del pericolo di reiterazione del reato".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Castagneto Carducci, 37enne muore dopo essersi ribaltato con l'auto

  • Bello FiGo: "Concerto annullato per paura? Fake news, questi poveracci non hanno soldi per pagarmi"

  • Calciomercato Livorno: acquisti, cessioni e trattative. Gli aggiornamenti della sessione invernale

  • Isola d'Elba, si ribalta con l'auto dopo aver colpito un albero: grave 42enne

  • Paura in via Grande: madre, figlio e nonna investiti da un'auto

  • Vetrina distrutta nel Giorno della memoria, il negoziante ebreo: "Penso si tratti solo di un furto maldestro"

Torna su
LivornoToday è in caricamento