Come diventare psicologo: il percorso di formazione da seguire

Scopriamo cosa occorre per poter esercitare questa delicata professione

Foto @atlantedelleprofessioni.it

Lavoro particolarmente delicato ed allo stesso tempo socialmente utile è quello dello psicologo. Si tratta di una figura professionale chiamata ad intervenire in situazioni di disagio, traumi e sofferenze psicologiche e che può operare anche in ambito sociale, sportivo, giuridico o forense.

Il lavoro dello psicologo, con il Ddl Lorenzin entrato in vigore con la legge n.3 del 2018, è riconosciuto come una vera e propria professione sanitaria. Per poterla esercitare, quindi, occorre una specifica formazione.

Come diventare psicologo

Per poter diventare psicologo bisogna conseguire una laurea magistrale in Psicologia (classe LM 51) oppure una laurea specialistica appartenente alla classe 58/S-Psicologia, seguita da un tirocinio di un anno svolto in una struttura convenzionata. Bisogna poi superare un apposito esame di Stato, composto da tre prove scritte ed una orale, che permetterà di iscriversi alla sezione A dell'apposito albo professionale.

Sbocchi professionali

Uno psicologo può lavorare sia come dipendente che come consulente o libero professionista. Può svolgere la sua professione sia in strutture private che pubbliche, trovando ad esempio impiego in case circondariali, comunità terapeutiche, scuole o tribunali. Esiste poi la possibilità di specializzarsi in vari ambiti in base alla propria vocazione (ad esempio psicologia infantile, psicologia criminale, psicologia del lavoro e così via).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Metodo di studio: scopri quello più adatto a te

  • Metodo di studio: scopri quello più adatto a te

  • Università, è allarme: nei prossimi anni mancheranno ingegneri, architetti, scienziati e statistici

  • Iscrizione scuola dell'infanzia 2020/2021: date e modalità

  • Come diventare psicologo: il percorso di formazione da seguire

Torna su
LivornoToday è in caricamento