Come diventare farmacista: il percorso di formazione da seguire

Scopriamo cosa occorre per poter esercitare questa professione

Foto archivio Ansa

Per poter svolgere la professione di farmacista, è necessario intraprendere un articolato percorso. Vediamo quali sono i suoi passaggi.

Laurea

Innanzittutto, prima di accedere all'esame di stato, bisogna conseguire una di queste lauree:

  • Laurea magistrale in Farmacia, classe LM-13, di durata quinquennale
  • Laurea magistrale in Chimica e tecnologia farmaceutiche (CTF), classe LM-13, di durata quinquennale

Sono inoltre ancora attivi i corsi di Laurea specialistica della classe 14/S in Farmacia e in CTF, che permettono l'accesso all'esame di stato.

È infine possibile sostenere l'esame di stato anche con la laurea del vecchio ordinamento in CTF secondo l'ordinamento previgente al DM 509/1999 (previo tirocinio di 6 mesi). 

Tirocinio

Dopo aver conseguito la laurea, è necessario svolgere un tirocinio della durata di sei mesi in una farmacia aperta al pubblico o in una farmacia ospedaliera. Talvolta, in alcuni casi, è concesso di svolgerne metà in un'impresa di fabbricazione di medicinali. Nel corso di laurea in Farmacia e in quello in CTF, il tirocinio viene svolto durante il percorso universitario.

Esame di stato

Per essere abilitati all'esercizio della professione occorre poi accedere e superare l'apposito esame di stato. Questo viene svolto ogni anno in due sessioni, le quali vengono indette con ordinanza del MIUR pubblicata in Gazzetta Ufficiale.

L'esame, nel dettaglio è costituito da: 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
  • una prova scritta su un argomento a scelta fra tre proposti riguardante l'applicazione alle materie di carattere professionale, in particolare alla chimica farmaceutica ed alla tecnica farmaceutica. Tempo consentito: 6 ore
  • tre prove pratiche con relazioni scritte, riguardanti: riconoscimento e saggi di purezza di due farmaci, (tempo massimo consentito 8 ore); dosamento di un farmaco noto (tempo massimo consentito 8 ore); spedizione di una ricetta (il tempo massimo concesso è stabilito dalla Commissione)
  • una discussione orale volta ad accertare la preparazione culturale e professionale del candidato

Iscrizione all'albo

Infine, superato l'esame di stato, occorre iscriversi all'albo dei farmacisti per poter esercitare la professione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

Torna su
LivornoToday è in caricamento