Come diventare istruttore di guida: il percorso di formazione da seguire

Scopriamo cosa occorre per poter praticare questa professione

Per ottenere la patente, tutti noi abbiamo seguito apposite lezioni tenute da qualificati istruttori di guida. Ma come si accede all'esercizio di questa professione? Andiamo a vedere nel dettaglio requisiti e percorso di formazione necessari per svolgere questa attività.

Come diventare istruttore di guida: prerequisiti necessari

Innanzitutto, per intraprendere il percorso verso l'esame abilitante bisogna possedere questi requisiti:

  • avere almeno 21 anni di età;
  • essere in possesso di un diploma di istruzione secondaria secondaria;
  • non essere stato dichiarato delinquente abituale, professionale o per tendenza e non essere stato sottoposto a misure amministrative di sicurezza personale o a misure di prevenzione:
  • essere in possesso di patente A,B,C,CE,D oppure Patente B,C,CE,D (istruttore non abilitato all'istruzione di Motoveicoli).

Bisogna poi frequentare un corso obbligatorio, costituito da 80 ore di teoria e 40 di guida (32 ore per gli istruttori non abilitati all'istruzione di Motoveicoli).

Come diventare istruttore di guida: l'esame abilitante

Se in possesso di questi requisiti, si può accedere alla prova d'esame indetta dalla provincia di competenza, oppure, se questa non abbia bandito date d'esame, da altre provincia. L'esame è così articolato:

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
  • prova quiz (80 quiz del tipo patente B da completare in 40 minuti con al massimo 2 errori);
  • prova teorica orale (con argomenti del programma ministeriale);
  • prova pratica, consistente in: capacità di istruzione alla guida di motoveicoli, capacità di istruzione alla guida di autovetture, capacità di istruzione alla guida di veicoli di cui alla categoria CE ovvero D a scelta della Commissione.

Per esercitare la professione, è poi necessario essere assunti con contratto part-time o full-time regolato dal contratto nazionale di lavoro, oppure lavorare in maniera autonoma con partita iva.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Coursera offre corsi gratuiti a studenti e università

Torna su
LivornoToday è in caricamento